You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Ecommerce Manager: cos'è e cosa fa

Ecommerce Manager

Sai se hai bisogno di un Ecommerce Manager?

Conosci l’importanza di questa figura?

Non hai nessuno che si occupi della gestione del tuo store online a 360°?

Ecco cosa fa un Ecommerce Manager e perchè è importante!

Un Ecommerce Manager è ciò che rende uno store online diverso dagli altri.

Spesso piccole realtà non hanno una figura interna che possa dedicarsi alla gestione del marketing per ecommerce e si affidano a freelance o eseguono in autonomia le attività in modo frammentato. Eppure, è importante poter contare sul supporto di una figura dedicata che possa aiutarti nella gestione strategica ed operativa del tuo shop online. Stiamo parlando dell’Ecommerce Manager.

Questa figura ha competenze molto ampie ma conoscenze precise in termini di strumenti. Deve conoscere le strategie di marketing e di vendita, deve saper sfruttare i social e gestire le attività di content marketing, deve quindi essere in grado di utilizzare tutti gli strumenti utili per pianificare le attività, analizzare i dati, attrarre gli utenti, coinvolgerli all’interno del processo di acquisto e fidelizzarli per farli diventare abituali.

Un Ecommerce Manager è quindi un valido professionista che si occupa di farti vendere usando gli strumenti giusti.

New call-to-action

Compiti di un Ecommerce Manager.

Un imprenditore che avvia un ecommerce non è un Ecommerce Manager. Purtroppo, pur avendone le capacità, chi avvia uno store online dovrà fare fronte a una serie di compiti, alcuni anche scomodi, che non gli permetteranno di essere sempre concentrato sui risultati di vendita. Per questo motivo entra in gioco un Ecommerce Manager, che è di fatto un professionista che ha un ruolo preciso ma che abbraccia compiti vari. 

Un Ecommerce Manager infatti deve avere competenze trasversali e avere un approccio data-driven. Questo vuol dire che le sue decisioni vengono prese sulla base di dati tangibili, non di sensazioni momentanee, perchè consentono un rendimento maggiore degli investimenti.

Ogni ecommerce dovrebbe avere pertanto una risorsa o un collaboratore che crea, progetta e sviluppa una specifica strategia di vendita per poter raggiungere gli obiettivi definiti in fase di business plan. La figura in questione però deve anche essere in grado di lanciare nuovi prodotti e servizi sul mercato online e deve monitorare tutto il processo di vendita all’interno dell’azienda, quindi da quando viene inserito un prodotto nell’ecommerce a quando il cliente ordina un articolo fino al momento della spedizione.

Cosa fa quindi un Ecommerce Manager?

Il suo ruolo è estremamente importante e delicato: il suo compito principale è infatti quello di aumentare le vendite online. Sembra facile ma non basta investire in pubblicità su Google Ads per dirsi completato lo step di attrazione di una strategia di vendita.

🎯In Hostinato parliamo di Ecomcept Strategy: ecco di cosa si tratta

Se pensiamo alle piccole e medie imprese la sfida si fa ancora più ardua, anche sul solo territorio italiano. L’ecommerce Manager deve quindi conoscere le tendenze del mercato di riferimento, sapere dove reperire informazioni a riguardo e conoscere gli strumenti utili per quella specifica realtà di business.

In sintesi l’Ecommerce Manager è un professionista che decide, in accordo con l'imprenditore:

  • quali prodotti o servizi dell’azienda mettere in vendita online.
  • quali campagne di web marketing mettere in piedi per promuovere il business.
  • come organizzare la vendita.
  • quali indicatori di performance tenere sotto controllo in riferimento all’azienda.

Ho bisogno di un Ecommerce Manager?

Nelle piccole aziende talvolta il ruolo di Ecommerce Manager coincide con quello dell’imprenditore, nelle grandi aziende è, invece, un professionista adeguatamente formato che si occupa della gestione a 360° delle attività di vendita online e affianca l’imprenditore oppure è un consulente esterno dedicato.

Avvalersi di un Ecommerce Manager è sempre un buona idea soprattutto se:

  • Hai una figura interna che si occupa del marketing ma vorresti avere un metodo di lavoro che coinvolga più macro obiettivi.
  • Non hai nessuno che si occupi interamente degli aspetti del marketing legati al tuo store online.
  • Hai delle risorse interne dedicate al marketing ma non stai ottenendo i risultati sperati perchè temi in una strategia sbagliata.

Un ecommerce quindi, essendo digital per natura, deve essere gestito in maniera ottimale da chi ha competenze in merito. Ti serve pertanto un Ecommerce Manager se non hai chi:

  • progetta strategicamente almeno, la customer experience all’interno della piattaforma di ecommerce.
  • si occupa di monitorare il lancio di prodotti o servizi.
  • interviene nella definizione delle politiche di prezzo, dei pagamenti, dei servizi post-vendita.
  • individua i fornitori migliori.
  • supervisiona le scelte editoriali, soprattutto quelle che riguardano schede prodotto e listini.
  • collabora con chi si occupa di strategie di marketing.

Quali strumenti e tool usa un Ecommerce Manager.

Un Ecommerce Manager è un professionista che conosce e usa strumenti di gestione e analisi per monitorare le performance di un ecommerce. I tool che deve saper usare possono essere divisi in varie tipologie a seconda del loro obiettivo e ce ne sono tanti. Non è detto che debba usarne tantissimi, ma almeno un per categoria di obiettivo.

Ecommerce manager: strumenti di analisi

Tool di analisi come ad esempio Analytics di Google sono utili per analizzare i dati di vendite e clienti. Possiamo dire che senza si perdono informazioni preziose sul traffico organico e a pagamento generato naturalmente o grazie alle Ads.

Ecommerce manager: strumenti di SEO

Non basta sapere quanto traffico si muove su un ecommerce, un professionista deve sapere monitorare l'esperienza degli utenti. A tale scopo aiutano tool come Semrush, usato anche per la pianificazione delle parole chiave e Hotjar, che offre una panoramica precisa di cosa fanno gli utenti su un sito web.

Ecommerce Manager: CMS

Un professionista deve conoscere la piattaforma con la quale è sviluppato il sito ecommerce, ad esempio Prestashop, Magento, WordPress o Shopyfy. Questè necessario perchè possa individuare opportunità di miglioramento: ad esempio, se il tu ecommerce è fatto con Prestashop, un Ecommerce Manager deve sapere come funzionano i moduli e conoscere le ultime novità in merito.

Ecommerce manager: CRM

Per capire se l'ecommerce sta gestendo al meglio il customer service, l'Ecommerce Manager deve avere familiarità con software di CRM come ad esempio HubSpot o Salesforce. Questi software offrono importanti opportunità e l’Ecommerce Manager sa proporre le attività migliori da loro consentite.

Ecommerce manager: tool di marketing

Ovviamente fondamentali i tool di marketing per le attività di advertising della suite Google come Ads (vecchio Adwords) e Facebook Ads. Deve conoscere i social, quantomeno i principali, come Facebook, Instagram, YouTube, Linkedin e Twitter e sapere come poterli utilizzare. Di conseguenza è fondamentale sapere usare anche strumenti come Hootsuite per pianificare le pubblicazioni. 

Ecommerce manager: tool di marketing automation e DEM 

Clerk.IO, activecampagne, datatrics, mailchimp, sendinblu sono tutti tool che permettono di gestire attività automatiche. 

Questi sono alcuni degli strumenti che un Ecommerce Manager ma ce ne sarebbero molti e possono cambiare a seconda dei livelli dei siti. 

Far crescere un e-commerce: quanto ci vuole?

I tempi di crescita di un e-commerce dipendono dagli obiettivi prefissati e dal budget a disposizione. Non ci sono trucchi o scappatoie, c'è solo da definire una strategia chiara e adatta al singolo progetto di business. Per questo motivo non bisogna avvalersi di servizi standardizzati perchè non ci sarà mai una strategia valida per tutti. 

Solitamente si dice che ogni progetto imprenditoriale deve essere pianificato almeno a 36 mesi ma in generale possiamo dire che è necessario del tempo per crescere e consolidarsi. Tuttavia gli investimenti resi possibili dal web possono dare un'importante accelerata anche ai brand nuovi ma è necessario investire in modo oculato

E’ difficile far cambiare le abitudini ai consumatori pertanto devi avere una ottima value proposition per acquisire quel cliente che devi convincere su 3 aspetti: 

  • perché acquistare da te.
  • in cosa sei diverso dagli altri.
  • perché deve fidarsi 

Detto questo, il marketing oggi deve essere costante ed ampio, ovvero devi essere visibile sempre con attività che non si disperdono nel tempo. Importante anche la pianificazione, un business model che preveda come muoversi nei primi tre anni e come bilanciare gli investimenti.

Un Ecommerce Manager è una figura che struttura piani strategici e operativi per creare e migliorare piattaforme digitali avanzate per vendere online. Un consulente dedicato che studia attentamente un percorso di crescita sulla base degli obiettivi fissati nel tempo (non solo in termini di vendite) e del budget che l’imprenditore ha a disposizione al momento della partenza.

Conclusioni.

La figura dell’Ecommerce Manager è di fondamentale importante per qualunque store online abbia seriamente intenzione di crescere. Tuttavia non si tratta solo di delegare ad un guru del marketing attività che come imprenditore fai fatica a gestire. Grazie all’esperienza acquisita Hostinato può proporre un percorso per la gestione del marketing attraverso un Ecommerce Manager dedicato.

Inizia a vendere online

Lascia tu il primo commento al nostro articolo