You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Aprire un ecommerce quale CMS o piattaforma scegliere

CMS ecommerce giusto

Vuoi iniziare a vendere online e non sai scegliere il CSM giusto? Vuoi gestire il tuo e-store in modo semplice avendo tutto sotto controllo? Allora devi prestare attenzione alla piattaforma ecommerce che sceglierai. In questo articoli troverai 4 motivi per cui dovresti usarne uno e sceglierlo bene.

uno dei primi problemi nel iniziare a vendere online e la scelta del CMS giusto, vediamo insieme come scegliere quello ideale

Nel momento in cui decidi di aprire un negozio online, è fondamentale che tu prenda in considerazione il CMS ecommerce che utilizzerai per la gestione di vendite, per fare marketing e per la SEO.

Il CMS (Content Management System) fa infatti la differenza quando avvii un progetto di vendite online perché ogni piattaforma ecommerce ha modalità di funzionamento e costi diversi.

Devi prima capire come sarà organizzato il tuo store sul web e poi determinare quegli elementi imprescindibili che caratterizzeranno il tuo business.

Se però non hai letto ancora come aprire un negozio online sia negli aspetti tecnici che burocratici ti consiglio di partire da qui: Aprire Negozio Online

L'organizzazione è tutto e la scelta del CMS fa la differenza.

Deve essere una piattaforma semplice da usare se sarai tu a gestirla, mentre se avrai delle figure dedicate con alte competenze in merito che se ne occuperanno, dovrà essere abbastanza completa da consentire l'implementazione di funzionalità avanzate per la gestione del marketing.

Come scegliere un CMS per ecommerce?

Tante sono le variabili da considerare, dalla semplicità di installazione, alla possibile integrazione di funzionalità personalizzate, alla reperibilità e alla gestione delle estensioni fino alla facilità di gestione del catalogo prodotti, degli ordini, delle valute e delle lingue.

Vediamo però i fattori cardine che devono guidare l'analisi quindi la scelta del CMS per ecommerce.

Prima di decidere su due piedi quale piattaforma e-commerce utilizzare, è fondamentale fare un'analisi del tuo sito ecommerce:

  • Quanti prodotti venderai?
  • Chi sono i tuoi clienti?
  • Nel tempo quanti utenti nuovi aggiungerai?
  • Applicherai degli sconti? Di che tipo, a percentuale, a importo fisso, entrambi?
  • L’e-commerce sarà solo in italiano?
  • Avrai bisogno di uno shop multilingua?
  • Che tipo di pagamenti e spedizioni consentirai?
  • Hai intenzione di gestire automatismi, ad esempio per il recupero carrelli abbandonati?
  • Hai già considerato campagne di promozione (social media, google ads, etc)?

Aprire Negozio Online

Hosting ottimizzati ecommerce e backup periodici

Nella scelta di un CMS per ecommerce un posto di primo piano lo detiene la sicurezza dei propri dati. 

Secondo la normativa sulla privacy o GDPR, la perdita di dati di utenti e clienti registrati può diventare un problema.

Si parla quindi di infrastruttura o Hosting ad elevata stabilità di funzionamento e con backup automatici e regolari.

Scegliere un CMS per ecommerce complesso e importante sotto il profilo della gestione dell'hosting può fare la differenza sui costi di mantenimento.

Ad esempio un CMS open source come Prestashop, prevedono l'utilizzo di Hosting con requisiti di memoria e CPU non elevati e a costi contenuti. Inoltre prevede la possibilità di installare una serie di moduli completi per il backup del database e dei file, fondamentale per evitare di perdere dati importanti.

Bisogna quindi accertarsi che siano eseguite adeguate procedure di backup e di disaster recovery con scansioni periodiche delle installazioni.

La questione diventa ancora più importante per un negozio online in rapida crescita, dove il rischio “crash” è dietro l’angolo, se non si adottano le misure di sicurezza corrette.

Altro aspetto importante nella scelta di un CMS per ecommerce, è la manutenzione ordinaria che deve essere schedulata con assoluta regolarità per una serie di motivi:

  • vengono rilasciate sempre nuove funzionalità, aggiornamenti e nuovi fix (ovvero risoluzioni di errori nella piattaforma);

  • gli hacker sfruttano le debolezze delle piattaforme per entrare negli e-commerce e fare danni, da qui l'importanza degli aggiornamenti che vanno a sistemare le varie falle di sicurezza. 

La facilità di utilizzo di un CMS per ecommerce determina anche la possibilità di intervenire con regolarità sull'interfaccia grafica dello store, seppure in piccole parti (e prima possibilmente in ambiente di staging), per ottimizzare la navigazione degli utenti (per cui possiamo includere negli "aggiornamenti" anche questi interventi).

Ecommerce ottmizzato per la SEO

I CMS per ecommerce se ben sfruttati possono contribuire al buon posizionamento dello store sui motori di ricerca.

SEO infatti significa Ottimizzazione sui Motori di Ricerca.

Importante dev'essere predisposto per poter garantire il funzionamento del protocollo HTTPS, divenuto ufficialmente un fattore di ranking su Google.

I CMS per ecommerce, come Prestashop, hanno una sezione dedicata alla SEO per l'ottimizzazione dei contenuti. 

Ecco alcuni punti fondamentali da considerare quando si sceglie un CMS per vendere online:

  • inserire e personalizzare meta tag come title, keyword e description per pagine, categoria,  e pagine statiche, per evitare suggeritori automatici che gestiscano queste funzioni SEO per nulla funzionali all'indicizzazione sui motori di ricerca;

  • fare upload di contenuti multimediali (come immagini e video) e personalizzare alt e title (per ottimizzarli nelle ricerche Immagini o Video su Google) oltre che peso e dimensione a seconda della pagina in cui viene visualizzata;

  • inserire tracciatori di analisi ed eventi tramite javascript o blocchi HTML

  • aggiungere e modificare i testi delle pagine prodotto e delle pagine categorie anche tramite operatori H1-H6 (titoli e sottotitoli)

  • gestire la gerarchia degli elementi del sito internet e del menù, limitando le sorgenti di errore e mandando link direttamente alle versioni canoniche delle pagine, con un controllo sulla presenza con errore 404

  • creare dei file sitemap.xml (uno specifico per tipologia di contenuto) e robots.txt (che fornisce direttive al motore di ricerca e regola il crawling)

Gestire le attività di marketing

La scelta di un CMS per ecommerce deve darti la possibilità di gestire le principali attività di marketing che ti consentono di raggiungere gli obiettivi in termini di vendite (dai voucher alle newsletter, al recupero dei carrelli, all'esportazione del catalogo etc.).

In pratica con il CMS devi poter avere sotto controllo tutte le azioni di promozione del tuo store online, che devi poter modulare e migliorare nel tempo in modo flessibile.

Ad esempio con Prestashop, hai la possibilità di gestire in autonomia attraverso moltissime funzionalità aggiuntive la maggior parte delle attività di marketing digitali.

Attuare una strategia di marketing per un ecommerce vuol dire anche definire quei percorsi di navigazione che possono aumentare il valore del carrello medio e la fidelizzazione.

Nei CMS per ecommerce, devi riuscire ad impostare:

  • una serie di prodotti correlati: prodotti suggeriti durante un acquisto

  • sconti personalizzati sulla base del comportamenti di acquisto

  • email automatizzate per il recupero dei carrelli abbandonati

Ma se si pensa ad una strategia di marketing completa, è bene considerare anche l'introduzione di un digital CRM (Customer Relationship Management).

Si tratta di uno strumento che ti consentirà di impostare diverse attività di marketing e definire tanti percorsi personalizzati a seconda delle caratteristiche e delle azioni dei tuoi clienti.

Attività di marketing automation e gestione delle liste dei clienti acquisiti sul database.

Senza un CRM che faccia parlare i dati del tuo sito con quelli dei social network o le landing page dedicate sarebbe molto più complesso.

Gestione dei clienti ecommerce e il fattore umano

Un buon CMS per ecommerce contribuisce anche alla gestione corretta dei propri clienti.

Con uno strumento come la live chat, ad esempio, puoi fare domande in diretta agli utenti online, aiutandoli nella loro ricerca di prodotti specifici.

Puoi anche fare cross-selling, consigliando uno o più prodotti correlati, puoi offrire tutorial e spiegazioni, in pratica fare customer care.

Gestire il cliente vuol dire gettare le basi per la loro fidelizzazione.

Se la comunicazione è immediata, completa e trasparente l’utente non potrà che tornare, trasformarsi in cliente soddisfatto quindi consigliare l’ecommerce ad altri e acquistare nuovamente.

Il vero motore della Customer Experience rimane il fattore umano, che deve emergere anche nel tuo store online. Punta su fiducia ed empatia e fallo con i CMS per ecommerce giusti per te.

I CMS per ecommerce sono diversi ma tutti funzionali alla corretta gestione dello store online.

Per la gestione dei clienti un CMS deve darti la possibilità di analizzare i dati di vendita e la gestione degli ordini in modo semplice.

Scegliere la piattaforma open source o ospitata?

Oggi è possibile scegliere tra due tipi di piattaforme e-commerce, ovvero quelle open source e quelle completamente ospitate. La terza soluzione è quella più dispendiosa in termini economici: la realizzazione ex novo da un’agenzia dell’intera struttura dello store online.

​Un e-commerce realizzato tramite piattaforma open source è un sito creato con un software a codice aperto. Ciò significa che è possibile scaricarlo in modo gratuito, installarlo sul proprio server ed utilizzarlo in modo del tutto libero. Un e-commerce realizzato con delle piattaforme ospitate invece utilizza software su piattaforme esterne che richiedono il pagamento di un canone mensile.

I principali Ecommerce CMS

Le piattaforme open source per e-commerce tra le più utilizzate sono Prestashop, Magento e WooCommerce. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei tre top player dei CMS open source.

Se stai scegliendo un ecommerce CMS ricarda di partire da una piattaforma che nasce per fare ecommerce e non come molti fanno, installare una piattaforma che utilizza plugin aggiuntivi per diventare un ecommerce.

Infatti anche se wooCommerce è una delle piattaforme più usate per fare ecommerce, nasce come un sito per fare blogging e poi grazie ad un plugin si trasforma in ecommerce con tutti i problemi del mondo nella gestione delle funzionalità aggiuntive.

diffusione-cms-ecommerceFonte: https://trends.builtwith.com/shop

Tra i principali ecommerce online ci sono:

  • Woocommerce (troppo semplice e poco scalabile)
  • Magento (costoso ma molto efficiente)
  • Prestashop (costo di mantenimento basso e personalizzabile)
  • BigCommer (poco usato)
  • Shopify (ecommerce a noleggio non di proprietà)
  • OpenCart (poco usato)

E-commerce con Prestashop

Un e-commerce con Prestashop è indicato per chi ha sì un numero considerevole di prodotti ma non un grande negozio, come le piccole imprese start-up. Soluzione intermedia tra un piccolo store online e uno più importante, è una delle piattaforme open source tra le più complete e semplici da usare. Infatti consente una facilità di utilizzo nella gestione delle offerte e una velocità di caricamento importanti. Questo è proprio il motivo principale del suo successo: un'interfaccia user-friendly con una gestione dell'inventario semplice.

Prestashop consente anche una personalizzazione abbastanza vasta del tema con il Live Configurator, essendocene più di 3.500 tra cui scegliere. La sua composizione modulare in continuo aggiornamento permette di aggiungere sempre nuove funzionalità. Non si tratta infatti di un CMS open source basico o destinato solo alle piccole attività: è possibile cambiare layout e aggiungere funzionalità avanzate per personalizzare il proprio e-commerce senza sacrificare la professionalità del risultato. Uno dei brand internazionali che utilizza questa piattaforma è McDonald’s, a dimostrazione della validità dello strumento.

Con Prestashop si possono inserire coupon e codici sconto, impostare le spedizioni con corriere e le procedure per il check-out. Scaricando plugin ed estensioni è possibile inserire ulteriori modalità di spedizione degli ordini, installare applicazioni per la sicurezza come il backup dei dati e impostare l’ottimizzazione sui motori di ricerca o per l’integrazione dei cookies.

Prestashop ha diversi limiti se il negozio online diventa più grande ed è quindi una buona piattaforma per le piccole e medie imprese, ma non oltre. Inoltre molti moduli che per altre piattaforme sono gratuite in Prestashop si pagano (ad esempio le impostazioni per l’ottimizzazione SEO o l’inserimento del banner obbligatorio della cookie law).

E-commerce con Magento

Un e-commerce con Magento è indicato per uno store online che presenta una grande quantità di prodotti a catalogo. E' indicato per imprese di grandi dimensioni, infatti brand internazionali come Nike e Samsung hanno scelto questa soluzione. Se è necessario impostare un numero veramente importante di prodotti/servizi, bisogna considerare di utilizzare un server adatto, per operare in maniera ottimale (così che l’e-commerce non presenti rallentamenti).

Magento è sicuramente una delle piattaforme per e-commerce più conosciute ed utilizzate. Offre una versione gratuita (Magento Open Source) e una a pagamento più avanzata (il team Magento invia un preventivo a seguito di contatto da parte dell’utente).

Anche un e-commerce realizzato con Magento risulta di facile navigazione. Si possono inserire moltissimi prodotti e di ognuno rendere disponibile una descrizione accurata, un “carosello di immagini” e lo zoom sul prodotto per verificarne le caratteristiche.

Uno dei limiti di Magento è proprio la ricchezza delle sue possibilità, che richiede uno sviluppatore dedicato che possa gestire al meglio lo shop online. Per quanto facile, chi non ha basi di sviluppo web potrebbe trovarsi ad un punto di difficoltà. Infatti anche solo la personalizzazione del tema, richiede esperienza e conoscenza di PHP e altri linguaggi di programmazione.

E-commerce con WooCommerce

Un e-commerce su Woocommerce è uno store online creato con Wordpress. Si tratta del plugin tra i più utilizzati su WP con tante funzioni disponibili, dalla possibilità di impostare prezzi, metodi di pagamento personalizzati, disponibilità prodotti e persino la funzione di shop multilingue. 

Nelle impostazioni del plugin, è possibile inserire le Categorie, utili per creare i filtri nello shop e facilitare la navigazione dei propri clienti. La piattaforma offre diverse schede personalizzabili. dove impostare il prezzo di listino, il prezzo scontato, i dati dell'inventario, di spedizione, i prodotti correlati e gli attributi.

Dal pannello amministrativo, potrai visualizzare uno storico degli ordini gestendo il magazzino direttamente da qui. Per funzionare Woocommerce ha bisogno di alcune pagine essenziali come cart, account, shop e check out. Se non le hai caricate, nel Page Setup del plugin è possibile crearle automaticamente.

Una nota dolente di Woocommerce è rappresentata i continui e necessari aggiornamenti del plugin. A differenza delle altre piattaforme open source, essendo un plugin a tutti gli effetti, è necessario procedere agli aggiornamenti quando disponibili. Tali aggiornamenti potrebbero causare la perdita di alcune personalizzazioni fatte nel tempo, motivo per cui è sempre consigliabile affidarsi ad un professionista per la sua manutenzione.

Piattaforme ospitate per e-commerce

Le piattaforme ospitate per e-commerce prevedono, a fronte del pagamento di una quota mensile, la possibilità di avere uno store online completo e facile da personalizzare. Shopify è sicuramente la piattaforma ospitata per e-commerce più semplice da utilizzare e la più performante.

E-commerce con Shopify

Tra le piattaforme ospitate per e-commerce Shopify è una di quelle con il maggior successo, grazie agli oltre 100.000 negozi online. Se sei interessato ad aprire un e-commerce in questo modo, devi solo registrare un account, scegliere un piano che prevede una quota mensile e personalizzare il tuo store online con foto, descrizioni e prezzi e pochi altri parametri. Per negozi online più complessi, invece, è possibile configurare molte più caratteristiche, costruendo ah hoc l’aspetto del sito fino alla gestione delle scorte di magazzino.

Con Shopify è possibile, tramite oltre 1500 app, aggiungere tante funzionalità per il tuo negozio. Dalle recensioni di prodotti ai pop-up, alle chat, puoi usufruire di rapporti avanzati, impostare diverse opzioni di spedizione, gestione dell'inventario e integrare lo store con i più diffusi tool online come MailChimp, Quickbooks o Zero.

I piani partono da $9 (Shopify Lite, Shopify di base, Shopify e Shopify avanzato), ha un supporto clienti H24 per 7 giorni su 7 e possiamo considerarla una soluzione pronta all'uso. Tramite la piattaforma infatti è possibile fare tutto, compreso l'acquisto del dominio e del piano hosting. Si tratta delle piattaforma perfetta per chi non ha molto tempo e preferisce delegare la gestione del negozio online a professionisti.

Sei alla ricerca del CMS più adatto per il tuo business? Mettiti in contatto con noi e troveremo insieme la soluzione più adatta a te!

Inizia a vendere online

Lascia tu il primo commento al nostro articolo