You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Prodotti ecommerce diversi dalla concorrenza.

prodotti ecommerce diversi

I tuoi prodotti ecommerce sono diversi dalla concorrenza?

Se così non fosse, hai un elemento differenziante rispetto agli altri che ti rende unico sul mercato?

Se hai trovato un “mercato di nicchia” vuol dire che sei un profondo conoscitore del prodotto che hai deciso di offrire e che miri esattamente alla diversificazione dai competitor. Se così non fosse, leggi questo articolo e scopri come rendere i tuoi prodotti ecommerce diversi dalla concorrenza!

Sia che tu abbia già un sito e-commerce sul mercato, o che tu stia pensando di crearne uno, nel tuo settore devi mostrare di essere uno specialista.

Le probabilità che tu non abbia concorrenza online sono davvero scarse. Nel Web ti confronterai con un mercato in cui troverai il maggior numero di concorrenti. Ma è lo stesso mercato in cui hai le migliori possibilità di successo nel trovare un pubblico specifico, interessato a ciò che vendi. Per questo devi puntare a prodotti ecommerce diversi dalla concorrenza andando a presidiare mercati di nicchia: ciò significa che stai attuando o comunque dando un senso al tuo modello di business.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Migliorare la value proposition ecommerce

Quindi è il momento di essere chiaro con te stesso e chiederti qual è la tua proposta di valore. È il momento di avere chiaro che cosa ti rende diverso dalla concorrenza e del perché è meglio acquistare il tuo prodotto a dispetto di quello offerto da altri.

Pensa con attenzione a quelle cose che fai davvero diversamente dagli altri, quelle che rendono il tuo E-Commerce migliore di un altro. Magari si tratta non dei prodotti - è davvero raro che solo tu abbia a disposizione un catalogo non presente altrove - ma dei servizi, come la spedizione gratuita o un servizio clienti particolarmente efficiente, o magari i tuoi sconti sono incredibili!

Vediamo dunque come rendere effettivamente diverso il tuo e-commerce dagli altri.

Mercato di nicchia: lì c'è differenziazione.

Per avere successo sul web devi essere in grado di trovare la nicchia di riferimento perfetta per il tuo prodotto a cui offrire un e-commerce di nicchia così da poter focalizzare tutte le tue risorse per essere il migliore in un ecosistema più piccolo, ma non per questo meno importante o meno redditizio. Il ristretto segmento di mercato a cui devi rivolgerti è di fatto un target specifico, che probabilmente ha poca offerta oppure, in caso contrario, ha più opportunità di permetterti di differenziarti.

E' matematica: se in un mercato generico ci sono 200 competitor con cui confrontarsi mentre in uno di nicchia ce e sono 20, risulta chiaramente più facile trovare degli elementi differenzianti rispetto agli altri in un gruppo piccolo.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Trovare una nicchia prima di aprire un negozio online

Due sono le strategie che puoi mettere in atto: puoi scegliere a monte dei prodotti di nicchia o puoi invece puntare ad un determinato gruppo di clienti.

  1. prodotti di nicchia: puoi decidere di vendere solo una determinata categoria di prodotto, che non siano per forza originali, unici o eccentrici. Puoi anche decidere di concentrarti su un modello o una variante di una merce di per sé "normale". Ad esempio potresti vendere solo abbigliamento oversize.
  2. target di nicchia: puoi rivolgerti a una specifica nicchia di clienti, ad esempio potresti decidere di vendere abbigliamento oversize tecnico (da lavoro), così da inquadrare un piccolo ma specifico segmento di potenziali acquirenti.

L’importante è specializzarsi, perchè in una nicchia puoi trovare più opportunità di rendere unica la tua proposta. Chiaramente non basta scegliere una specializzazione a occhi chiusi e alzare i prezzi pensando che ci siano sempre i margini per poterlo fare. Devi trovare una nicchia profittevole, che è un segmento che:

  • porta al tuo business un buon numero di vendite.
  • non richiede un particolare supporto ai clienti.
  • ha degli alti margini di profitto.

In una nicchia profittevole devi quindi emergere e differenziarti con una proposta di valore davvero unica, che può insistere o sui prodotti o sui servizi (o su entrambi).

La tua proposta di valore.

L’efficacia della strategia che hai individuato per il tuo e-commerce è direttamente proporzionale alla capacità di definire la value proposition della tua attività. Il tutto si racchiude nella capacità di essere in grado di elencare e annotare in modo sintetico i motivi per cui è conveniente sceglierti. Come? Ponendoti delle domande precise a cui devi dare delle risposte univoche (non immaginate ma frutto di vere analisi).

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Individua la tua value proposition con le domande giuste

Qual è la strategia per ottenere una value proposition vincente per la tua azienda? Devi capire come differenziare il tuo prodotto o il tuo servizio rispetto agli altri. La proposta di valore del tuo negozio online è una promessa che devi rispettare, è la ragione principale per cui i clienti saranno portati ad acquistare da te e non dalla concorrenza.

Una buona proposta è uno strumento di branding, un'affermazione concisa in cui si chiarisce in poche parole chi sei e cosa fai. Puoi pensare alla proposta di valore come a una “dichiarazione” in cui dici al tuo cliente:

  • come il tuo sito Web migliora la sua vita, risolvendo alcuni dei suoi problemi.
  • quali soni i vantaggi specifici che offri.
  • qual è la tua identità.
  • la ragione stessa per cui dovrebbe comprare da te e non dalla concorrenza.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Migliorare la value proposition ecommerce

Ci sono tanti elementi su cui potresti puntare per una proposta di valore unica e differenziante. Proviamo a dividerla in due categorie: per prodotto o per servizio.

Prodotto.

  • unici.
  • personalizzabili.
  • selezionati in prima persona.
  • di qualità.
  • interscambiabili.

Servizio.

  • spedizione gratuita sempre.
  • consegna in 24 ore garantita.
  • sconto iniziale molto alto.
  • installazione gratuita.
  • servizio clienti h24.

Vale la pena studiare e analizzare attentamente una proposta di valore che sia unica online, dove sei tra i migliori concorrenti perché offri il prezzo più basso per un prodotto o una categoria, o hai  un prodotto esclusivo che nessun altro vende, o offri la migliore Customer Experience etc.

Se i prodotti sono uguali, punta sui servizi.

Abbiamo già detto che è molto difficile puntare sull’unicità di un prodotto perchè online si trovano praticamente qualsiasi tipo di alternativa possibile. Certo, potrebbe capitare di voler immettere sul mercato un brand nuovo, dei prodotti artigianali di un marchio che non sono mai stati venduti prima ad esempio, ma questi non saranno comunque esenti da concorrenti. 

Per questo motivo, molto spesso gli e-commerce puntano su una proposta di valore che ruota intorno ai servizi. Su quelli puoi davvero fare la differenza e se ci pensi il marketplace più forte in Italia (e nel mondo) ha avuto successo proprio facendo leva su questo aspetto. Parliamo di Amazon, che con i suoi 150 milioni di iscritti in tutto il mondo ad Amazon Prime ha dimostrato che è il servizio a fare la differenza.

Sui servizi hai inoltre maggior margine di movimento, perché puoi selezionare fornitori diversi e cambiarli nel tempo, scegliere tipologie di consegna differenti potendo contare su un’offerta molto varia, puoi impostare delle politiche di sconto e promozione personalizzate a seconda della tua strategia di marketing e così via.

Quali sono i servizi più apprezzati dai clienti in ambito e-commerce?

Secondo i dati Netcomm, il click&collect è cresciuto del +349% post-lockdown nel 2020: parliamo della possibilità di ordinare un prodotto online e ritirarlo in negozio.

Un servizio comodo che risponde alle esigenze del cliente di flessibilità, mobilità e distanziamento sociale.

Altro modello in crescita in Italia è il proximity commerce: l’integrazione tra i piccoli commercianti e i grandi retailer dell’E-commerce. La logistica si dovrà quindi adeguare al nuovo commercio di prossimità, distribuendo i suoi prodotti, non solo nei magazzini centrali, ma su tutto il territorio.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Migliorare la value proposition ecommerce

Infine, tra le nuove tecnologie che fanno a la differenza online, ci sono la realtà virtuale e la navigazione in 3D, per un acquisto sempre più immersivo da parte dei clienti.

Altri servizi più generici su cui puntare? Ecco delle idee:

  • spedizione gratuita sempre.
  • processo di acquisto in pochi semplici step.
  • i filtri di ricerca molto specifici.
  • foto e descrizioni dei prodotti.
  • tracciabilità del prodotto molto dettagliata.
  • metodi di pagamento variegati.
  • politiche di reso efficiente e facile.
  • programmi di fidelizzazione avvincenti.
  • assistenza tecnica h24.
  • supporto alla vendita e post-vendita che sfrutta tanti canali diversi.

Un ecommerce degno di nota.

L’esperienza di navigazione contribuisce a differenziarti rispetto agli altri. Tutto il campo della user experience rientra pertanto nelle attività da considerare nel momento in cui stai pensando a come rendere i prodotti e-commerce diversi dalla concorrenza perchè il modo in cui li presenti e li rendi disponibili può entrare a fare parte della tua proposta di valore.

Un e-commerce semplice, chiaro, originale nei colori e nei testi può essere addirittura in grado di mettere in secondo piano il prodotto in sè ed anzi può rendere un prodotto banale in un oggetto desiderabile. Questo rientra nel campo della UX e dello storytelling applicato al content marketing.

Per quanto riguarda la user experience, devi valutare diversi punti:

  • la struttura dell'e-commerce (l'utente cerca chiarezza e semplicità: la struttura di un sito web deve essere pertanto ordinata e logica tanto nel menù di navigazione quanto nell’alberatura del sito che sarà poi letta dai motori di ricerca).
  • le CTA (devono focalizzarsi sul vantaggio del clic, devono essere semplici, i colori devono emergere anche quando il cursore vi passa sopra).
  • immagini professionali (offrire immagini belle, che si adattano su dispositivi mobile e professionali migliora certamente l’esperienza di navigazione dell’utente).
  • velocità e prestazioni di alto livello (se le persone possono navigare subito e velocemente, non abbandonano l’e-commerce).
  • contenuti che ammaliano (se i contenuti risultano interessanti, gli utenti rimangono sul tuo store e magari comprano e se l’e-commerce è visitato da parecchie persone Google lo capisce e ti dà punteggio).

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: User experience per e-commerce

I contenuti di un sito web dovrebbero essere scritti da un professionista Storyteller amante della SEO, perchè l’esigenza è duplice:

  • raccontare i tuoi prodotti in modo interessante, più degli altri.
  • farti trovare da Google tramite specifiche parole chiave.

Ci vuole quindi un lavoro di content editing che preveda sia un’analisi delle parole chiave che vuoi associare ad ogni pagina, sia un modo di raccontare quei contenuti perchè risultino interessanti agli occhi degli utenti. 

Quando si parla di contenuti si intendono tutti i testi presenti sul sito, dalla Homepage alla pagina Chi siamo fino alle singole schede prodotti. Non devi tralasciare nulla, trovando un tono di voce che esprima il tuo brand o la tua azienda e usandolo ovunque.

Conclusioni.

Per rendere prodotti diversi dalla concorrenza non per forza devi investire e insistere nella loro unicità. Certamente se puoi accaparrarti la vendita di oggetti di un brand che non ha mai immesso sul mercato i propri prodotti puoi avvalerti di un iniziale vantaggio differenziante, ma ovunque c’è concorrenza. Devi solo trovare il modo di rendere la tua proposta di valore così di appeal da diventare motivazione di acquisto.

Inizia a vendere online

Lascia tu il primo commento al nostro articolo