You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Inbound marketing: che cos'è

inbound marketing

Hai mai sentito parlare di Inbound Marketing? Sicuramente sì.

Vuoi attrarre clienti in modo naturali per fidelizzarli?

Allora devi usare una strategia di ecommerce marketing inbound.

Scopri tutto quello che devi sapere sull'approccio di Inbound Marketing Ecommerce.

Attrarre clienti e non rincorrerli, questo è il focus di una strategia di Inbound Marketing.

Quando si parla di Inbound Marketing si fa riferimento ad un approccio applicabile in una strategia di digital marketing che punta ad attrarre un cliente e non a rincorrerlo con comunicazioni martellanti. Si tratta di una strategia customer-oriented e non product-oriented.

Una strategia di Inbound Marketing parte dall’assunto fondamentale che l’utente deve essere convinto della validità della tua offerta in modo naturale perchè offri prima di tutto contenuti interessanti. Questo non vuol dire non investire in campagne o non fare ads sui canali.

Fare Inbound Marketing vuol dire certamente impostare un piano di investimenti che comprende anche la promozione ma, questa, viene fatta in modo diverso. 

Infatti se intendi usare questa strategia dovrai imparare a integrare attività di content marketing che meglio di altre sono in grado di perseguire l’obiettivo dell’attrazione clienti.

 

Aumentare le vendite con l'Inbound Marketing.

L'obiettivo di un sito di ecommerce non è solo incrementare le singole vendite, ma fidelizzare i clienti.

Infatti, un e-commerce che propone un prodotto ad un utente e non lo segue nel suo processo di acquisto (il sito è lento, non è chiaro il prezzo finale, le modalità di pagamento non sono abbastanza), non dà nulla a quell'utente di diverso rispetto agli altri. 

Alla base di questo assunto c'è un fatto oggettivo: un cliente soddisfatto è più facile da trasformare in cliente ricorrente. Se ha avuto un’ottima esperienza di acquisto, la probabilità che acquisti nuovamente sarà molto più alta.

L'Inbound Marketing in questo senso contribuisce a creare quel rapporto di lungo termine che fa di un acquirente un vero cliente.

🎯Scopri come Aumentare le vendite con l'Inbound Marketing

 

Le fasi dell'Inbound Marketing.

L’Inbound Marketing non si esaurisce investendo in poche attività sperando di ottenere risultati immediatamente. É frutto di un lavoro che prevede degli step precisi.

Sono 4 le fasi di una strategia di Inbound Marketing:

  1. Attrai con contenuti pensati specificatamente per i bisogni, ma soprattutto i desideri, del mercato obiettivo.

  2. Converti un visitatore del sito e portalo a compiere un’azione, snellendo la navigazione del sito.

  3. Trasforma il lead in un cliente acquisito: fai lui una proposta irrinunciabile o convincilo con un servizio esclusivo.

  4. Delizia con attività di nurturing che rendano l'acquirente un fedelissimo, ricordati di lui nel tempo.

🎯Scopri quali sono le fasi dell'Inbound Marketing! 

 

Un Crm per l'Inbound Marketing: Hubspot.

Con il CRM puoi gestire il marketing digitale, dare supporto all’intero reparto vendite e monitorare le attività di customer service in un unico ambiente. Questo ti permette di non disperdere le tue energie usando più strumenti ma di avere in un unico posto tutti i dati relativi ai flussi di vendita.

Tra i CRM consigliati Hubspot è sicuramente ideale per la gestione di attività di relazione coi clienti, per attrarne di nuovi avendo sotto controllo i risultati delle attività di Inbound marketing che hai in essere.

Questo CRM migliora infatti la qualificazione dei lead sia per il marketing che per le vendite, offrendo piena trasparenza sulle caratteristiche e sui comportamenti del cliente. Questo diventa un aspetto essenziale per i team sales e marketing per fare un'efficace lead generation. 

Sanno infatti come personalizzare l'offerta per il cliente, in che modo porsi nei suoi confronti, come approcciarsi a seconda dei suoi tempi e delle sue esigenze e come fare cross selling (quali prodotti diversi o complementari proporgli). Tutto questo è possibile in tempo reale, in pieno approccio Inbound.

 

🎯Scopri Hubspot: il CRM da utilizzare per la tua strategia di Inbound Marketing!

 

Inbound Marketing: gli errori da evitare.

Ci sono diversi errori da evitare in una strategia di Inbound Marketing per rendere un progetto efficace. Vediamone 3.

1) Pianificazione superficiale o assente

L'improvvisazione non è mai amica del business e solo una pianificazione attenta e accurata, anche in una strategia di Inbound marketing, può fare la differenza. Attrarre clientela non vuol dire affidarsi al caso, ma è necessario definire con chiarezza quale scopo si vuole raggiungere con il proprio progetto.

Se non rispetti questi parametri, la tua strategia sarà approssimativa e porterà sicuramente al fallimento del progetto di vendita online. Una strategia fallimentare è tale quasi sempre perché non vengono definite correttamente le buyer personas e quindi non vengono adottati metodi o contenuti adatti a raggiungerle e coinvolgerle.

2) Comunicazione non coordinata

Anche una cattiva comunicazione può danneggiare l’intero progetto. Se la strategia coinvolge diversi dipartimenti - come quasi sempre accade - ad esempio quelli marketing e sales, è necessario che vengano definiti in anticipo e in modo chiaro i compiti dei vari soggetti. 

La comunicazione deve essere infatti coerente tra tutti i canali aziendali, dalle schede prodotto ai post social fino al tono di voce del servizio clienti. Perfino l’assenza di report e resoconti riduce la trasparenza del lavoro dei vari dipartimenti, rallentando notevolmente il lavoro.

3) Produzione di contenuti poco interessanti e utili

L'Inbound Marketing si basa sui contenuti quindi, realizzarne di poco rilevanti, poco interessanti e/ poco utili è fallimentare. Una delle funzioni fondamentali dell'Inbound Marketing per un'azienda è proprio quella di educare i propri contatti: i contenuti superficiali, che non coinvolgono o insegnano nulla, vengono ignorati. In questo modo, si rende completamente inutile l'intera attività, compromettendo l'integrità e la reputazione della propria azienda.

I contenuti dovrebbero essere sempre pianificati dopo un’attenta ricerca della propria buyer persona. Bisogna definire lo scopo, il formato e l’argomento del messaggio, in base al tipo di segmento al quale l’attività di comunicazione è indirizzata. Se l’argomento della comunicazione è irrilevante per i destinatari, l’intero messaggio sarà inutile e non modificherà assolutamente l’atteggiamento dei contatti nei confronti dell’azienda.

 

🎯Scopri quali sono gli errori da evitare quando si tratta di Inbound!

 

Storytelling Inbound Marketing.

Lo Storytelling è l’alleato principe dell’Inbound Marketing. Infatti è diventato una componente cruciale delle campagne di marketing di successo. Distingue brand rilevanti da semplici aziende e consumatori fedeli da acquirenti occasionali.

Perchè accade questo? Lo storytelling è quell'arte che utilizza la narrativa per comunicare qualcosa al tuo pubblico tramite storie reali o inventate per spiegare meglio il messaggio che si vuole condividere.

Fare Storytelling vuol dire attrarre utenti con contenuti narrativi che per loro stessa definizione raccontano qualcosa, non si limitano a vendere un prodotto.

Attrarre con lo Storytelling vuol dire proporre storie:

  • Divertenti, per mantener il lettore impegnato e interessato a ciò che verrà dopo.

  • Educative, per suscitare curiosità.

  • Universali, per essere comprese da tutti dato che attingono alle emozioni e alle esperienze che la maggior parte delle persone vive.

  • Organizzate, per trasmettere il messaggio centrale così che i lettori possano assorbirlo.

  • Memorabili, per rimanere a lungo nella mente del lettore!

🎯Approfondisci lo storytelling nel nostro ultimo articolo!

 

E-commerce marketing: come attrarre clienti con il blog.

Una buona strategia di Inbound deve comprendere attività di content marketing, volte cioè a offrire i contenuti migliori ai propri utenti. In questo modo, saranno gli utenti ad entrare, appunto, nell’e-commerce, perché hanno trovato qualcosa di veramente utile per loro in quel momento. 

I motori di ricerca premiano siti, quindi e-commerce, in cui ci siano contenuti aggiornati. Ecco perché molti e-commerce hanno al loro interno una sezione blog, che potrebbe essere utilizzata per raccontare la storia e l'utilità di un prodotto, i feedback dei clienti che hanno già acquistato quel prodotto o video tutorial di spiegazione. 

Se il sito è in costante aggiornamento, Google se ne accorge e lo premia con qualche posizione più alta nelle query di ricerca degli utenti.

Tuttavia, non scrivere articoli concentrati solamente sulla descrizione di un nuovo prodotto, scrivi invece sui desideri che quei prodotti riescono ad avverare.

🎯Come usare il content marketing con un blog? Leggi E-commerce marketing: come attrarre clienti con il blog.

 

Inbound Marketing B2B.

Si può adottare una strategia di Inbound Marketing in modo efficace anche nel settore B2B. Infatti solitamente coloro che prendono decisioni dirette sugli acquisti in azienda si attivano per raccogliere le informazioni di cui hanno bisogno per fare le valutazioni necessarie a prendere una decisione. 

Qui si inserisce con successo l’Inbound Marketing B2B: piuttosto che rincorrere le persone con comunicazioni promozionali dirette, con l’Inbound si fa in modo che sia il potenziale cliente a trovare l’azienda

Che questo sia un fornitore poco importa, non bisogna rimanere passivi: per essere nel “posto giusto al momento giusto” bisogna predisporre un’efficace strategia di Inbound Marketing B2B.

Canali e strumenti sono gli stessi del b2c, a cambiare sono i contenuti proposti, sulla base delle buyer personas che sono diverse.

🎯Ma davvero anche per B2B? Sì! Leggi Inbound marketing B2B

 

I vantaggi dell'Inbound Marketing.

L’Inbound Marketing è prima di tutto un approccio per attrarre clienti davvero in target che hanno più probabilità di essere fidelizzati. I canali e gli strumenti che si possono utilizzare online sono tantissimi: social, Ads, motori di ricerca, email e customer care sono solo alcuni esempi.

A prescindere dai mezzi che si scelgono per mettere in pratica una strategia Inbound, l’obiettivo deve essere sempre uno: attrarre. Se sei attraente, non ti servirà metterti in mostra, perché saranno gli altri a cercarti e a dire a tutti gli altri quanto tu sia importante.

Inbound significa essere presenti in tutte le fasi del percorso che conduce l'utente all'acquisto e in tutti i passaggi di conversione. Con l'Inbound Marketing il tuo sito web non sarà più soltanto una spesa, ma parte integrante della tua strategia commerciale e marketing.

Inoltre, i costi contenuti e l’opportunità di segmentare e avvicinare il cliente rendono l'Inbound Marketing una scelta particolarmente vantaggiosa, e quindi raccomandata, per qualsiasi soggetto.

🎯Ecco tutti i vantaggi dell'Inbound Marketing


 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo