You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

9 consigli per vendere su Amazon

consigli per vendere su Amazon

Vuoi vendere su Amazon?
Hai in mente una strategia chiara per superare la concorrenza e aumentare le tue vendite?
Ci sono molti modi per scalare le classifiche dei migliori venditori sul marketplace più importante d’Italia.
In questo articolo troverai 9 consigli specifici per vendere su Amazon e farlo nel modo migliore possibile.

Vendere su Amazon richiede strategia, attenzione costanza ma anche analisi di mercato e concorrenza

Vendere su Amazon non è così semplice come potresti pensare. Il motivo è chiaro: la concorrenza è spietata. Il marketplace deve quindi dare precedenza a chi sa distinguersi, applicando una strategia tale da rendere affidabile, affabile e autorevole il tuo catalogo prodotti.

Tre A che coinvolgono tanto gli utenti quanto il tuo brand: da un lato se attiri traffico Amazon se ne accorge e gli utenti ti reputano affidabile, dall'altro se sei in grado di comunicare con loro vuol dire che sei affabile quindi le tue vendite ti fanno acquisire autorevolezza.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Vendere sui Marketplace


La domande non è "come vendere su Amazon" ma come aumentare le vendite in modo significativo tale per cui queste siano costanti e migliorino nel tempo. A vendere un prodotto sono capaci tutti, spesso per fortuna e in parte' per merito. A conquistare un acquirente, invece, sono capaci in pochi, solo coloro che sanno valorizzare la propria presenza su Amazon investendo in tempo e budget in modo ottimizzato.

Ecco 9 consigli per vendere su Amazon, più degli altri.

New call-to-action

Studia la concorrenza

Il primo problema di vendere su Amazon sono gli altri. La concorrenza è agguerrita e non puoi fare come gli struzzi e sotterrare la testa sotto la sabbia. Devi conoscerli, devi sapere chi sono coloro che stanno investendo per vendere più di te e soprattutto perchè sono migliori di te.

L’analisi dei competitor deve essere fatta prima di pubblicare i tuoi prodotti su Amazon, ma non deve esaurirsi in questa fase, bensì essere un’attività frequente nel tempo, a cadenza almeno semestrale. Il motivo è l'estrema facilità con cui i nuovi venditori possono scendere in campo: da un mese all'altro potresti trovare un nuovo competitor pronto a “rubarti” il mercato.

Come fare questo controllo della concorrenza su Amazon?

 

  • Monitora periodicamente le schede prodotto dei concorrenti: potresti scoprire che stanno comunicando i loro prodotti, che sono anche i tuoi, meglio di te
  • Leggi le recensioni: puoi capire così di cosa si lamentano i loro clienti quindi migliorare i tuoi sotto aspetti specifici
  • Verifica i fuori stock: potresti approfittarne per fare una promozione più aggressiva e guadagnare quota di mercato

 

Offri i tuoi prodotti al prezzo giusto

Non è detto che, se i tuoi prodotti sono più economici, saranno quelli più venduti. Allo stesso modo non puoi pensare di essere il venditore con i prezzi di vendita di più alti per avere maggiore profitto.

Vendere su Amazon al prezzo giusto vuol dire sapere esattamente qual è il prezzo più competitivo al netto della buona qualità dei tuoi prodotti. Questo non significa svendere, certamente se i tuoi prodotti sono di alta qualità e hanno quindi un prezzo di vendita molto alto probabilmente non realizzerai un numero altissimo di vendite.

A meno che il tuo non sia un brand molto noto, dove la marca entra a fare parte dei parametri di valutazione per gli acquisti, a parità di proposte per gli utenti il prezzo del prodotto è un elemento di scelta fondamentale.

Di conseguenza, devi studiare perfettamente il tuo mercato, per capire se i tuoi prodotti:

 

  • sono troppo cari
  • hanno chance di vendita
  • ti permettono di avere una buona marginalità prevedendo dei piccoli abbassamenti di prezzo

 

Utilizza la logistica di Amazon

La gestione della logistica è un punto critico ma fondamentale quando decidi di vendere su Amazon e affidarti al servizio FBA può toglierti non pochi mal di testa. Si tratta della gestione della logistica, del magazzino e delle spedizioni affidata direttamente ad Amazon che si prende in carico la gestione di tutte le spedizioni ai clienti in Italia e in Europa.

Come venditore spedisci i prodotti direttamente al magazzino di Amazon e questo ti consente di diminuire il carico di lavoro rispetto ad una soluzione autonoma. Se stai valutando di affidarti alla logistica di Amazon considera però che sosterrai dei costi, ovvero:

 

  • tariffe di gestione e stoccaggio
  • costo abbonamento Amazon Seller (venditori professionali) di 39€/mese
  • commissione a vendita

Può sembrare un investimento importante, ma hai mai pensato quanto ti costerebbe gestire tutto questo autonomamente? Tutto quello che devi fare è inviare il tuo inventario ad Amazon e, nel momento in cui qualcuno ordinerà uno dei tuoi prodotti, Amazon eseguirà l’ordine e lo spedirà al richiedente.

Se sarai libero di non occuparti di questi aspetti, lo sarai invece per dedicare le tue energie a vendere di più.

Vinci la Buy Box

Dall'Amazon Buy Box passano il 90% delle vendite. Non servono altri motivi per farti capire perchè dovresti provare a vincere questo ambito riquadro che si trova nella parte destra della pagina del prodotto. In pratica, quando un utente fa clic su questo pulsante, compra da un solo venditore, ovvero il vincitore della Buy Box.

La piattaforma utilizza diversi i criteri per l’assegnazione della Buy Box di Amazon, tra i quali il prezzo, la disponibilità della merce, la modalità di spedizione ed i feedback al venditore.

Anche in questo caso ci vuole strategia per provare a vincere la Buy Box, un tentativo che però dovresti fare perchè ti permette di aumentare le vendite e di ottenere un “riconoscimento” da parte della piattaforma che individua in una selezione di prodotti un venditore fidato e affidabile.

Ottimizza la scheda prodotto

L'ottimizzazione sul web ha le sue logiche e Amazon non fa eccezione. Anche qui il posizionamento di un prodotto passa dalle parole chiave scelte nel titolo del prodotto, nella scheda descrittiva e negli attributi specifici. Se fai un attento di lavoro sui contenuti dei tuoi prodotti in vendita, aumenta il tasso di conversione generale.

Questo lavoro è particolarmente consigliato sui prodotti a catalogo in cui abbia senso investire del tempo cioè quelli con maggiore probabilità di essere acquistati, per i quali cioè la tua quota di Buy Box è elevata oppure per quelli in cui sei l’unico venditore.

Per il titolo hai a disposizione 250 caratteri se li inserisci manualmente e singolarmente, se invece carichi i prodotti tramite un upload di massa puoi avere fino a 500 caratteri. Devi posizionare le keyword più importanti prima delle altre ma in modo naturale, non deve sembrare un elenco di parole messe a caso.

Attenzione anche alla descrizione, inserisci i materiali, la linea di prodotto, il colore, la grandezza e la quantità precise per dare esattamente quelle informazioni che gli utenti cercano.

Incentiva feedback e recensioni

Se da una parte la maggior parte di coloro che comprano (circa il 90%) non lascia un feedback al prodotto su Amazon che hanno comprato, dall'altra invece questi per Amazon rappresentano uno dei fattori chiave della credibilità di un venditore. Per questo motivo è estremamente importante che tu incentivi le recensioni positive e che sappia gestire invece quelle negative.

La platea silenziosa che sta valutando se acquistare un prodotto da te o da qualcun altro legge con attenzione i commenti, cerca conferme e smentite dalla voce degli altri. Non averne significa, per questi utenti, non avere motivi a sostegno della loro decisione di acquisto.

Di conseguenza, prendi contatto con i tuoi clienti e richiedi sempre un feedback, fallo in modo empatico, spiega il perchè per te è importante che condividano la loro esperienza con gli altri.

Se invece ricevi recensioni negative, non limitarti a cancellarle e non pensare nemmeno per un secondo di rispondere con toni sgarbati. Risolvi la questione in modo professionale e risolvi gli errori commessi, davanti a tutti.

Fai annunci sponsorizzati Amazon

Se hai dei prodotti particolarmente forti, su cui il margine è più elevato e che quindi vuoi spingere più degli altri, dedica del budget alle sponsorizzazioni. La pubblicità di Amazon è la modalità più semplice per promuovere i tuoi prodotti ed aumentare le vendite.

Le sponsorizzazioni Amazon fanno parte del programma pubblicitario che ti consentono appunto di promuovere dei prodotti specifici, assegnando le parole chiave e definendo un’offerta per il costo di ogni click. Quando un cliente di Amazon ricerca una delle parole chiave segnalate, visualizza il tuo prodotto in fondo alla pagina dei risultati e paghi le commissioni quando il cliente clicca effettivamente sulla pubblicità e viene reindirizzato sulla pagina dei dettagli prodotto dove la tua offerta è presente nella Buy Box.

Questo investimento serve ed è funzionale perchè sono tanti i produttori che propongono prodotti complementari se non uguali ai tuoi e quindi con l’annuncio di prodotti sponsorizzati su Amazon emergi prima degli altri.

Sfrutta eventi speciali per offrire sconti ai clienti

Amazon registra vendite record in corrispondenza di eventi annuali che quindi si ripetono ogni anno e che la piattaforma stessa promuove (tu non dovrai farlo). Pensa al Prime Day, l'evento di scontistica dedicato della piattaforma che viene attesa tutto l'anno dagli acquirenti web più incalliti, oppure ad eventi mondiali come il Natale, il Black Friday o il Cyber Monday.

Anche tu, con il tuo catalogo prodotti, puoi attivare delle offerte a tempo, quindi limitate a questi periodi ed eventi speciali, cavalcando l'onda della promozione fatta direttamente da Amazon.

Porta traffico da siti esterni

Come venditore Amazon vendi se il tuo prodotto è attraente. Le persone però devono trovarlo al momento giusto e, un modo per portarli esattamente dove vuoi, è generare traffico da fonti esterne.

Promuovi i tuoi prodotti da altri siti, un blog aziendale, i social media o siti partner: sarà tutto traffico di cui Amazon terrà conto nel valutare il successo e l'interesse dei tuoi prodotti per gli utenti.

Puoi addirittura investire in campagne social o su Google Ads per spingere specifici prodotti a maggiore marginalità (dove quindi una parte del costo di vendita può coprire l'investimento pubblicitario). Fallo solo su quei prodotti che non ti facciano andare in perdita.

Conclusioni

Questi sono solo consigli per vendere su Amazon: nessun trucco, nessun inganno, solo strategia, attenzione e costanza. La piattaforma ha delle logiche precise, tu devi solo capire come soddisfarle per rientrare tra i venditori top.

Devi partire da analisi accurate, non devi buttarti a capofitto senza un minimo di consapevolezza di pro, contro e margini di incasso di ogni prodotto. Da un’analisi della concorrenza a quella del mercato, puoi capire se e cosa migliorare del tuo catalogo per essere tra i primi venditori di Amazon.

Inizia a vendere online

 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo