You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Cosa vendere su Amazon: trova prima la tua nicchia profittevole

vendere su amazon trova la tua nicchia profittevole

Vuoi vendere i tuoi prodotti su Amazon?

Sai se hanno mercato quindi opportunità di vendite?

Per vendere su Amazon devi individuare la tua nicchia, quella più profittevole. La concorrenza è spietata, non puoi sparare sul mucchio. Ecco quali valutazioni devi fare per trovarne una!

ASCOLTA L'AUDIO DEL BLOG-POST

 

Vendere ad una nicchia su Amazon permette ai venditori professionisti di soddisfare un piccolo segmento della popolazione e non tutto il mercato e questo rende tutto più facile e più redditizio.

Per vendere su Amazon devi rivolgerti ad una nicchia, ovvero una parte più piccola di un ampio mercato che si concentra su particolari elementi o caratteristiche. Per fare un esempio, nel mercato della calzature una nicchia potrebbe essere quella delle scarpe in pelle da donna. 

Questa necessità è dettata dal fatto che su Amazon la concorrenza che affronterai sulla nicchia non sarà tanto ampia quanto quella che affronterai quando entrerai in un mercato più ampio. Inoltre, dal punto di vista dell'acquisizione di clienti, dovrai concentrarti su processi che ne attraggano meno ma che siano più interessati.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Vendere sui Marketplace

I venditori di Amazon devono puntare sui prodotti di nicchia perchè questi richiedono sforzi in termini di investimenti più profittevoli. Infatti con solo un piccolo segmento di clienti di cui occuparsi, è molto facile orientare i propri sforzi nella giusta direzione.

Vediamo come trovare la propria nicchia per vendere prodotti in modo efficiente su Amazon.

New call-to-action

Prodotto di nicchia che non soffre di stagionalità.

Trovare un prodotto di nicchia che non soffra di stagionalità, ovvero che si possa vendere sempre, tutto l'anno, che ti garantisca quindi un volume di vendite costante è un vero e proprio vantaggio nel panorama di Amazon. 

Pensa a tutti i prodotti tecnologici, come gli accessori per smartphone, oppure ai prodotti per la casa, come le tovaglie antimacchia: diversamente da prodotti legati ad esempio all'abbigliamento, diviso per stagioni, con questi prodotti puoi garantirti vendite a prescindere da caldo/freddo.

Infatti, la domanda di detersivi o salviette igieniche sarà probabilmente costante durante tutto l'anno e anzi potrebbe avere dei picchi in particolari momenti (nel 2020 questo tipo di prodotti è in costante crescita). Al contrario, stivali invernali totalizzano vendite alte nel periodo invernale ma di certo la domanda sarà molto scarsa tra aprile e agosto. Idealmente, se stai ancora definendo cosa vendere su Amazon, dovresti evitare questo tipo di prodotti.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Fare una ricerca di mercato su Amazon

Il prodotto non stagionale e di nicchia ti garantirà un fatturato stabile. L'unica stagionalità accettabile è il picco di vendite durante le festività. Se punti su un solo prodotto di nicchia, dovresti evitare di concentrarti su un prodotto stagionale, almeno se questa è per te la prima volta che vendi su Amazon.

Prodotto che ha un buon margine.

Amazon ha dei costi, vendere sul marketplace non è gratuito e devi considerare una serie di investimenti per la gestione della logistica e per promuovere i tuoi prodotti. Va da sè che per guadagnare dalle vendite su Amazon devi ottenere la massima marginalità possibile, offrendo comunque dei prezzi che ti mantengano concorrenziale. Di conseguenza, nella scelta dei prodotti di nicchia da vendere, devi individuare quei prodotti che te lo consentano. 

Per capirlo è fondamentale fare delle analisi a monte dei prodotti di tuo interesse avendo ben chiari quali sono i loro costi e come questi pesano sui margini. Non basta trovare un prodotto stagionale o meno, devi valutare quanto la vendita di quel prodotto incide sulle spese di spedizione, sulla pubblicità, sulle tariffe di Amazon e su altre spese simili. 

Non ci sono regola generali, ma possiamo dire che tutto ciò che supera il 15% è un buon margine su cui potresti lavorare. Individua i fornitori giusti, fai più preventivi, trova la soluzione che ti consenta di ottenere dei ricavi che abbiano senso di essere registrati dalle vendite su Amazon. Il prodotto ti permette di marginare il 20%? Ancora meglio.

Devi infine considerare anche le quantità: un prodotto che ti costa a 0,10 euro e che vendi a 2 euro ti lascia certamente un margine altissimo, ma quanti ne dovrai vendere per guadagnare somme discrete? Valuta quindi anche il valore del bene e di quante vendite hai bisogno per giustificare i tuoi sforzi e la tua presenza stessa su Amazon.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: 9 consigli per vendere su Amazon

Dai uno sguardo ai concorrenti.

L'analisi della concorrenza è sempre un must quando devi definire il prezzo e altre condizioni di vendita, su Amazon questo discorso è ancora più importante, proprio in virtù della concorrenza molto elevata. Persino un prodotto di nicchia potrebbe essere già proposto da tanti venditori e a quel punto dovrai rivolgere il tuo sguardo altrove. Non ha senso entrare in un mercato saturo se non puoi offrire un prodotto diverso che spicchi rispetto agli altri, altrimenti vuol dire entrare in un mercato ampio di prodotti di nicchia.

Certamente è molto raro riuscire a individuare una nicchia che non abbia concorrenti, soprattutto in questo marketplace: devi quindi puntare a quelle nicchie che hanno meno concorrenza possibile. Devi offrire un prodotto che in pochi propongono, devi farlo in modo distintivo e investire affinchè la sua visibilità sia superiore a quella degli altri. 

Cosa potresti offrire di diverso? Puoi valutare semplicemente il modo in cui questo prodotto viene comunicato: i tuoi concorrenti stanno usando dei video di spiegazione del prodotto? Se così non fosse, potrebbe essere interessante puntare non solo su una descrizione accattivante e completa ma anche su un canale Youtube collegato alla scheda prodotto con cui offrire informazioni più dettagliate. 

In questo modo migliora anche il tuo posizionamento nel momento in cui gli utenti cercano il prodotto sui motori di ricerca perchè viene restituito loro il risultato su Amazon e su Youtube. Così facendo potrai guadagnare un migliore margine di vantaggio rispetto ai tuoi rivali.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: SEO su Amazon: ti presento la discoverability

Annunci sponsorizzati per la tua chiave di ricerca prodotto.

Come abbiamo visto, tra i costi di Amazon devi considerare anche la possibilità di investire in visibilità sui tuoi prodotti di nicchia. Le sponsorizzazioni su Amazon hanno proprio l'obiettivo di fare emergere i tuoi prodotti rispetto alla concorrenza utilizzando una delle parole chiave relative al prodotto di nicchia Amazon che hai identificato.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Prodotti sponsorizzati su Amazon: cosa sono e come utilizzarli

Se su Amazon ci sono giù altri articoli dei tuoi competitors in campagna è un buon segno, perchè vuol dire che la domanda è viva per quei prodotti e che altri venditori stanno evidentemente guadagnando visibilità e vendite dai click PPC. 

Allo stesso modo devi però valutare in quanti stanno già investendo in promozioni di questo tipo, perchè tante sponsorizzate vuol dire costi più alti per te.

Prodotti che hanno una buona domanda.

Alla base di tutte queste casistiche c'è un assunto di base abbastanza ovvio, ovvero quello di trattare solo prodotti che hanno una buona domanda. Non basta la nicchia non stagionale, non serve l'alta marginalità se quel prodotto su Amazon non ha così tante richieste da giutificarne l'ingresso. Se la concorrenza è bassa, devi capire il perchè: quel prodotto è semplicemente venduto da pochi oppure è poco richiesto? La differenza è sostanziale.

Per qualsiasi prodotto che sceglierai di vendere su Amazon, assicurati di ricevere ordini regolari in funzione della reale domanda del mercato di nicchia in questione. Devi essere certo di vendere un prodotto che è in grado di alimentare un flusso coerente di vendite, con un buon potenziale in grado di portarti a una base di consumatori fedeli su cui puoi fare affidamento. 

Ci deve essere una domanda costante durante tutto l'anno, in modo da poter almeno fare vendite in modo coerente. Anche pochi acquirenti ma significativi vanno bene: la domanda non è strettamente legata alla quantità di persone interessate, ma alla loro capacità di spesa e al loro reale interesse a spendere durante l'anno per quel prodotto.

Conclusioni.

Se vuoi vendere su Amazon non basta trovare un nicchia di clienti, ma devi individuare una nicchia profittevole ovvero in grado di garantirti vendite tutto l’anno con margini importanti. Questo presuppone un lavoro di analisi e strategia a monte da cui non puoi esimerti perchè Amazon è pieno di concorrenti che spendono in sponsorizzate e che lo fanno da molto tempo.

 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo