You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Tecnologie per ecommerce da implementare

tecnologie per ecommerce

Vuoi sapere quali tecnologie per ecommerce è necessario implementare per il tuo store?

Sai quali sono gli strumenti che ti permettono di essere operativo e vendere?

Le tecnologie alla base di un nuovo progetto ecommerce non sono moltissime ma sapere di cosa si tratta ti permette di farti un’idea di quali competenze tu (o chi per te) dovrai avere!

Si parte dal CMS e si finisce con gli Analytics, ma la tecnologia per un ecommerce evolve di giorno in giorno.

Per vendere online sono necessarie diverse tecnologie per ecommerce, di vario tipo e di varie difficoltà. Non è detto che uno strumento più semplice da usare sia quello più limitato o viceversa che uno strumento molto costoso possa garantire risultati migliori. Ogni progetto di business ha caratteristiche diverse e sono queste che guidano la scelta delle tecnologie più adatte.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Come sviluppare un e-commerce

Questi strumenti richiedono competenze diverse e tanto cambia dal livello di difficoltà del loro utilizzo: ad esempio, un CMS come Prestashop è abbastanza semplice da usare da parte di chi, pur non essendo un sviluppatore, ha minime competenze di html. Ma ci vuole certamente anche occhio grafico, conoscenze di SEO per ottimizzare le pagine e una propensione verso il copywriting. Questo solo per accennare al CMS.

La scelta delle tecnologie per ecommerce solitamente viene fatta in fase di business plan, perché bisogna considerarne i costi, sia di utilizzo (alcuni CMS sono gratuiti ma non i loro upgrade/moduli) che di gestione (chi gestirà il CRM, monitorerà le statistiche e creerà le newsletter?). Se alcuni tool si possono cambiare anche in corsa come quelli per fare email marketing, altri possono essere molto ostici da sostituire, come la piattaforma di sviluppo.

La scelta del CMS.

Sviluppare un e-commerce richiede una piattaforma di sviluppo, da agganciare al dominio quindi al piano hosting che hai scelto. La piattaforma è il contenitore dei tuoi contenuti, ovvero le pagine, che a loro volta ospiteranno elementi come testi e immagini. Il CMS, il Content Management System, è il sistema che ti consente di creare il tuo e-commerce senza che sia necessario il possesso di conoscenze tecniche di programmazione web.

In pratica il CMS permette di creare un sito da una struttura preimpostata, personalizzando al massimo il template e puoi farlo senza che tu sia un programmatore, anche se averne uno su cui contare può aiutare. Ci sono infatti molti CMS user friendly e a portata anche di chi non conosce in modo approfondito il codice che sottostà alle pagine web.

In Hostinato ad esempio siamo partner certificati Prestashop, una piattaforma nota sia per la sua semplicità di gestione sia per la sua flessibilità garantita dal codice aperto e dai moduli integrabili e disponibili. Infatti, è importante che, una volta lanciato il tuo progetto, tu possa gestirlo senza difficoltà o almeno capirne le logiche che stanno alla base degli strumenti messi a disposizione di un CMS.

Sapere con anticipo quale CMS verrà usato per il tuo ecommerce ti permette di capire cosa puoi o non puoi fare con un determinato budget di spesa. Tornando all’esempio di Prestashop, quando definirai le features che non possono mancare nel tuo store online, dovrai fare una verifica di cosa potrai ottenere gratuitamente con i moduli e cosa invece richiederà un investimento in più.

Il CRM (meglio se digital).

Il CRM è uno strumento che ti consente di avere il controllo in un unico posto di tutte le interazioni avviate con ogni singolo utente che viene in contatto con l'azienda. Un’unica piattaforma di coordinamento delle attività ti offre un controllo superiore di tutto ciò che accade sul tuo e-commerce.

Un digital CRM come quello offerto da Hubspot ti consente di integrare velocemente altri strumenti, ad esempio la posta elettronica, tramite l’implementazione di template automatici, snippet di codice e strumenti per la creazione di appuntamenti.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Hubspot il CRM giusto per aprire negozio online

Ma non solo: tra le integrazioni che Hubspot rende possibile, rientrano anche l'implementazione di una serie di account pubblicitari con la voce Ads per leggerne i dati in maniera semplificata. In questo modo puoi fare una stima veloce di quanti clic sono stati acquistati, a partire da quante impressioni e quante conversioni hanno generato.

Per valutare il CRM più adatto al tuo e-commerce devi considerare diversi elementi.

  • Precisione: quante più informazioni il CRM ti permetterà di salvare, tanto più salirà il valore di questo strumento (anche per il prezzo). I dati che puoi registrare nel database sono, oltre alle informazioni di contatto, le informazioni demografiche, gli interessi, le preferenze personali, lo storico degli acquisti e le interazioni con il tuo e-commerce.
  • Sicurezza: ad aumentare la sicurezza contribuiscono l’autenticazione a più fattori per ogni utente che possa accedervi, server affidabili e sicurezza delle reti (scansioni virus costanti, IDS/IDP, sistema operativo sicuro e audit degli accessi), poter definire tanti ruoli diversi agli account e accesso solo a IP consentiti dall’amministratore di sistema.
  • Risparmio di tempo e denaro: quanto più è snello un CRM, con un’interfaccia semplice, che richieda un periodo di training minore, Tanto piu potrai facilitare il lavoro di tutto il team.
  • Gestione della vendita: se il CRM ti permette di avvalerti di funzionalità specifiche allora potrai rendere efficaci le strategie di marketing. In particolare valuta i software che ti consentono di fare lead generation da lead qualificati provenienti da diverse fonti, come i social network o le visite sul sito web, lead nurturing tramite sistemi di follow-up automatici o personali sui lead, email marketing a partire da liste di email segmentate, invio di preventivi e fatture personalizzate, tracciamento degli ordini, delle performance e dei competitori e previsioni di vendita.
  • Supporto al team sales: un buon CRM ti permette di creare un account dedicato ad ogni componente del team di vendita, in modo che possa monitorare le performance delle attività svolte tracciando numeri, preventivi, incentivi ricevuti ed altre metriche.

In pratica, con il CRM puoi gestire il marketing digitale, dare supporto all’intero reparto vendite e monitorare le attività di customer service in un unico ambiente. Non disperdi energie usando più strumenti e hai in un unico posto tutti i dati relativi ai flussi di vendita.

I tool per il digital marketing.

Tra le tecnologie che devi considerare quando avvii il tuo ecommerce, non puoi dimenticarti di quei tool che ti permettono di fare digital marketing e che possibilmente parlino con il CRM. Ci riferiamo a diversi strumenti che ti consentono di pianificare attività di marketing mirate ma anche di avere statistiche aggiornate.

Tool per email marketing.

Una delle attività che sicuramente dovrai considerare per il tuo ecommerce è l’email marketing, che richiede strumenti ad hoc. È importante che questi parlino con il CRM così da avere un allineamento di dati sempre aggiornato. La tecnologia alla base di questi strumenti è simile per tutti e solitamente non sono difficili da usare. Spesso mettono a disposizione editor visuali in drag&drop che in pochi minuti ti consentono di creare template e modelli di email. Considera il costo di questo strumento nel business plan ma anche quello dei collaboratori che dovranno occuparsene (o dell’agenzia incaricata).

Tool per chatbot.

I chatbot sono tecnologie che ti consentono di avere un rapporto h24 con la tua clientela. Implementati sul tuo ecommerce, ti permettono di offrire un canale ulteriore di comunicazione anche per il servizio clienti. La tecnologia alla base del loro funzionamento prevede una configurazione iniziale (oltre all’installazione) per definire le risposte automatiche. Ci sono chatbot, come Customerly, che nella versione gratuita consentono di avviare una chat in tempo reale, ma questo richiede ovviamente una persona sempre disponibile a rispondere. Poi ci sono versioni a pagamento che avviano le risposte automatiche.

Tool per dati e statistiche.

Google Analytics deve essere d’obbligo sul tuo e-commerce, perchè ti permette di accedere ad una mole di dati importanti devi far parlare con il tuo CRM (abbiamo visto che Hubspot lo consente) per tarare gli investimenti nel digital marketing. Analytics può parlare anche con Google Ads, quindi puoi avere indicazioni in merito sia al traffico organico che a quello a pagamento in un’unica interfaccia. Si tratta di una tecnologia abbastanza semplice da capire e usare, ma che richiede comunque una certa dimestichezza con i termini statistici.

Conclusioni.

Le tecnologia alla base di un progetto di ecommerce non si esauriscono, come hai visto, al solo CMS. Certamente ci sono strumenti semplici da usare, ma bisogna considerare le versioni a pagamento e un minimo di predisposizione agli strumenti digitali. La cosa importante è inserirli in fase di business plan, valutare quale scegliere in base agli obiettivi del progetto e al budget ricordandosi sempre che si tratta di un investimento e come tale deve avere un ritorno.

Lascia tu il primo commento al nostro articolo