You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Come diminuire i costi di spedizione del tuo e-commerce.

diminuire costi spedizione e-commerce

Sei attento ai costi del tuo e-commerce?

Stai adottando la strategia migliore per diminuire i costi delle spedizioni del tuo e-commerce?

Ricavi e margine di un progetto di vendita online dipendono in ampia parte da quanto ti costano le spedizioni dei tuoi prodotti. Scopri come fare per diminuire queste voci di costo e guadagnare di più!

ASCOLTA L'AUDIO DEL BLOG-POST:

 

Una ricerca di Netcomm sottolinea che il 56% degli abbandoni del carrello in Europa è causato da costi di spedizione troppo alti e da tempi di consegna troppo lenti (il 39%).

Se i tuoi clienti pagano spese di spedizione troppo alte (e per questo motivo non riesci a fidelizzarli) la causa è da rintracciare nei costi che devi sostenere per avere un margine di guadagno. Ovviamente se le spedizioni ti costano tanto, devi ricaricare sul costo finale per l'utente ma questo non è mai positivo perchè prima o poi finiranno per trovare un competitor che offre soluzioni migliori (costi più bassi o addirittura spedizioni gratuite).


Per questo motivo è necessario che trovi una strategia di vendita che ti consenta di diminuire i costi di spedizione dell’e-commerce così da poter offrire agli utenti e ai tuoi clienti offerte vantaggiose senza che ci sia un prezzo di spedizione troppo alto da sostenere.

🎯Scopri come Organizzare la logistica per ecommerce

Se il 56% delle vendite abbandonate nel carrello in Europa è causato da costi di spedizione troppo alti allora vuol dire che la spedizione è un aspetto che va a tutti gli effetti considerato parte imprescindibile per il successo di un’attività di vendita online e non come un servizio accessorio e di poca importanza. 

Non considerarlo quindi come una banale voce di costo per i tuoi clienti, perchè potrebbe rappresentare la causa del mancato decollo delle tue vendite.

Vediamo quindi come puoi agire per diminuire i costi di spedizione del tuo e-commerce perchè nessuno debba più abbandonare il proprio carrello.

New call-to-action

4 strategie di spedizione per e-commerce.

La spedizione rappresenta l’ultimo step del processo d’acquisto, ma non per questo è il meno importante, anzi: abbiamo visto come i dati dimostrano il contrario. Per questo motivo, prima ancora di capire come ottimizzare i costi di un servizio di spedizione o scegliere il corriere a cui affidare i tuoi prodotti, devi definire una strategia di spedizione che vada incontro ai bisogni della tua clientela.

🎯Clicca qui se prima vuoi leggere: Come gestire le spedizioni con un e-commerce

Possiamo individuarne 4 tra le più adottate dagli e-commerce.

  1. Spedizione gratuita.

A chi non fa gola la spedizione gratuita? Chi adotta questa soluzione deve avere la certezza che non pesi sui propri margini. Per questo motivo viene adottata solitamente al raggiungimento di una soglia di spesa, oltre la quale i ricavi sono garantiti. Ha il vantaggio di incontrare i desideri e le aspettative dei clienti e ovviamente influenza positivamente il tasso di conversione e abbatte il numero dei carrelli abbandonati. Tuttavia, deve essere conveniente anche per te. Perciò, la scelta della spedizione gratuita va valutata attentamente perché da vantaggio competitivo può trasformarsi in perdita di profitti.  

  1. Spedizione forfettaria.

Una spedizione probabilmente ti costerà diversamente a seconda di destinazione, peso e dimensione del collo. Tuttavia, per evitare una continua negoziazione del prezzo finale per i tuoi clienti, che richiede specifici automatismi, puoi offrire loro una spedizione forfettaria, cioè un costo fisso di spedizione per la consegna indipendentemente dalle variabili che compongono una vendita. In questo modo, avrai una politica di spedizione chiara, trasparente e fissa ma dovrai fare i conti con il giusto prezzo da proporre: deve permetterti di guadagnare e non deve essere troppo sbilanciata per i tuoi clienti.

  1. Tariffa in tempo reale.

Per essere il più precisi possibile su ogni spedizione sostenuta, molti e-commerce scelgono di utilizzare le tariffe in tempo reale dei corrieri per le proprie spedizioni. Questa strategia implica che i clienti pagheranno l’esatto importo della propria spedizione sulla base di destinazione, peso e dimensione del collo spedito, in modo personalizzato ad ogni vendita (in base quindi alle caratteristiche dei prodotti). Tuttavia, potranno conoscere il costo della spedizione solo al momento del  check-out e questo potrebbe spaventarli e indurli ad abbandonare il carrello. Questa strategia funziona se sei chiaro fin da subito che il costo di spedizione è appunto variabile e che parte da un minino di X euro ma che può anche salire.

  1. Strategie tariffarie miste.

Così come offrire tante opzioni di pagamento ti permette di incrociare le esigenze di tanti clienti diversi, allo stesso modo offrire dei costi di spedizione diversi, che corrispondono a servizi diversi, ti permetteranno da una parte di coprire i tuoi costi di spedizione ma dall'altra di offrire opzioni di scelta ai tuoi clienti. Molti e-commerce per esempio offrono la spedizione gratuita al superamento di una soglia di spesa oppure con tempi di consegna più lunghi e la consegna a pagamento per opzioni di consegna super rapide.

Queste strategie sono alternative e una non è migliore dell'altra, perchè ogni e-commerce è diverso, ha obiettivi di marketing e clientela differenti. La cosa importante è che tu abbia una strategia, che puoi certamente rivedere nel corso del tempo ma che deve permetterti di sostenere i tuoi costi senza “rifarti” sulle spalle dei tuoi clienti.

Controllo su peso e dimensioni dei colli.

Dimensione e peso di un collo sono due variabili che influiscono molto sul costo di una spedizione, perchè le tariffe applicate dai corrieri si basano proprio su questi due aspetti (oltre al luogo di destinazione). Alcuni corrieri danno più valore al peso, altri alla dimensione, quindi, la prima cosa da fare per diminuire i costi di spedizione del tuo e-commerce è conoscere come i corrieri valutano queste variabili e scegliere la più conveniente, in base alla tipologia di prodotti che offri nel tuo negozio online.

In linea generale, si può affermare che a peso e dimensioni maggiori corrisponde un costo di spedizione più alto e per evitare di spendere soldi inutilmente devi scegliere in modo adeguato quali scatole e imballaggi utilizzare per confezionare i tuoi oggetti. 

Non è utile nè economico scegliere delle scatole molto più grandi per spedire i tuoi oggetti, quando puoi limitarti a usare dei colli di qualche centimetro più grandi rispetto all’oggetto da consegnare, così come dovresti scegliere di utilizzare materiali di protezione e riempimento leggeri, come il pluriball, in modo che anche il peso sia il più leggero possibile.

Attenzione però che al contrario una scatola troppo piccola non consentirà l’inserimento dei materiali protettivi esponendo la merce agli urti che ogni pacco inevitabilmente subisce durante il suo viaggio verso destinazione.

Negoziare le tariffe con i vettori.

Puoi elaborare tutte le strategie di spedizione che vuoi ma la variabile più importante nella scelta di quella migliore per te e per i tuoi clienti è una sola: il costo dei vettori

Quasi tutte le aziende spedizioniere offrono dei piani tariffari basati sul volume di lavoro, quindi più spedisci, più basso sarà il prezzo delle consegne. Pertanto, in base al volume delle tue vendite, potrai stipulare un accordo per abbassare i costi complessivi delle spedizioni e ad avere accesso a scontistiche riservate ai partner più fedeli.

Le tipologie di sconti offerti dai corrieri generalmente sono 4:

1. Sconto introduttivo come nuovo cliente che ha durata limitata nel tempo.

2. Sconto basato sul volume: in base al numero di spedizioni effettuate il corriere offre delle scontistiche.

3. Sconto garantito: il vettore offre tariffe stabili e fisse nel tempo, così da avere una certezza di spesa (contenuta) anche quando il volume delle spedizioni cambia. È un piano tariffario molto comodo e conveniente, tuttavia, solitamente per poter entrare in questa tipologia di trattativa con un vettore è necessario avere un volume di lavoro iniziale già molto elevato.

4. Prezzo da listino standard, ma con servizi aggiuntivi (assicurazione, contrassegno, triangolazione ecc.) compresi nel prezzo.

La trattativa con i vettori è quindi una fase importante e decisiva per poter elaborare una strategia di spedizione migliore per te e per i tuoi clienti. Ricorda di valutare più partner di spedizione, che siano adeguati, usando anche i comparatori di spedizione online che ti offrono tariffe convenienti senza compromettere la qualità del servizio (come Qaplà ad esempio). 

Ricordati infine di automatizzare e gestire le spedizioni attraverso sistemi di importazione degli ordini per risparmiare tempo e denaro.

Scegliere diversi corrieri in base alle aree geografiche.

Una strategia possibile nella scelta di un partner per le spedizioni è quella di non limitarsi ad uno solo ma di trovarne diversi a seconda delle aree geografiche. Se hai la possibilità di gestire più di un corriere, avendo sotto controllo tutte le spedizioni anche se provenienti da vettori diversi, puoi affidarti a corrieri regionali diversi se scopri che puoi avere dei reali vantaggi in termini di costi e servizio.

Se vendi anche fuori dai confini italiani, affidarti a corrieri regionali ti aiuterà a diminuire i costi di spedizione: i vettori locali spesso offrono tariffe convenienti rispetto ai grandi player mondiali della logistica e dei trasporti. Trovarne alcuni che raggiungono mercati esteri di destinazione dei tuoi prodotti può aiutarti a risparmiare.

Tuttavia, se da un lato i vettori locali possono aiutarti a ridurre i costi delle spedizioni, se non hai un volume molto alto di pacchi da spedire, la suddivisione tra differenti corrieri rischia di far diminuire il tuo potere contrattuale e, di conseguenza, la possibilità di avere tariffe più convenienti quindi costi di spedizioni del tuo e-commerce più alti. Devi quindi valutare da una parte la comodità di avere un solo partner per le tue spedizioni nazionali e/o internazionali e dall'altra la convenienza di trovare solo quelli meno cari.

Conclusioni.

La spedizione è una voce di costo ma anche un elemento che influisce sulla scelta di acquisto da parte degli utenti (il 95% delle persone che acquistano tramite e-commerce affermano che i costi di spedizione sono un fattore che incide sulla decisione di acquisto). Diventa quindi un elemento centrale di qualsiasi attività di vendita online. 

Devi scegliere uno o più partner di spedizione adeguati che ti offrono tariffe convenienti senza compromettere la qualità del servizio, definire quali sono i servizi aggiuntivi fondamentali per rispondere alle tue esigenze e a quelle dei tuoi clienti, curare l’imballaggio così da contenere le spese (peso e dimensioni) e automatizzare il più possibile le spedizioni attraverso sistemi di importazione degli ordini. 

Solo con una chiara strategia potrai diminuire i costi di spedizione del tuo e-commerce e offrire il meglio alla tua clientela.

Lascia tu il primo commento al nostro articolo