You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Aprire un negozio di pesca online

aprire un negozio di pesca online

Il tuo sogno è aprire un negozio di pesca online?
Conosci il tuo target e sai impostare la strategia corretta per il tuo e-commerce di pesca?
Nel 2020 il settore della pesca online è in crescita, con un numero di utenti interessanti sempre maggiore. Scopri come aprire il tuo negozio di pesca online.

Gli amanti della pesca cercano sempre di più consigli utili per acquistare l'attrezzatura online ma il punto è trovare una propria nicchia

Gli utenti interessati ad un negozio pesca online sono sempre di più nel mondo e in Italia. Negli USA, solo nello stato di New York tra marzo e maggio 2020 il numero di richieste per licenze di pesca sportiva è cresciuto del 30% rispetto all’anno precedente.

La Associated Press ha inoltre riportato una crescita di ricerche online sul territorio americano in merito alla pesca e informazioni correlate di oltre il 300%, a dimostrazione del fatto che durante il lockdown è aumentato ancora di più l'interesse verso i vari tipi di negozio di pesca online.

Inoltre ReportLinker ha pubblicato una ricerca che prevede una crescita del fatturato globale delle sole attrezzature di pesca sportiva di circa il 3% annuo, equivalente a 2,7 miliardi di dollari, nei prossimi 5 anni. Tutti numeri che vanno a sostegno di chi sta vendendo online prodotti legati a questo settore.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Come aprire un negozio online

E in Europa cosa sta accadendo? Secondo quanto riportato nel 2017 da Jean Claude Bel, CEO dell’European Fishing Tackle Trade Association, vi sarebbero circa 25 milioni di pescatori sportivi e oltre 2.900 aziende produttrici o di distribuzione operanti nel settore e 12.900 negozi che muovono un fatturato di circa 2.8 miliardi di euro per le sole attrezzature tecniche.

In Italia nello specifico, secondo il Presidente Federale della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee), Ugo Claudio Matteoli, tra tutte le discipline di pesca l’indotto economico è stimabile in circa 2,8 – 3 miliardi di euro. Si tratta di una nicchia di mercato che tanto nicchia non è più ma che possiede enormi possibilità di crescita, anche per nuovi soggetti.

Aprire Negozio Online

Analizza il tuo target

Come qualsiasi progetto che preveda l’apertura di un negozio online, è fondamentale conoscere bene il proprio target. Questo vale ancora di più se il settore di attività si rivolge già in partenza ad una nicchia, come può essere un negozio di pesca online.

In Italia si contano ben 3043 società di pesca sportiva, circa 180mila soci, dei quali circa 100mila inseriti all’interno di società e circa 80mila associati singolarmente. Secondo la FIOPS, Federazione Italiana Operatori Pesca Sportiva, in Italia i pescatori sportivi e ricreativi sarebbero oltre 2 milioni di unità. Il bacino di utenti è quindi ampio ma al suo interno bisogna trovare un posizionamento preciso per evitare di disperdere budget e risorse.

L’analisi del target va a braccetto con quella della concorrenza: analizzando cosa fanno gli altri, puoi capire se ci sono delle fette di target che:


  • non sono soddisfatte dell’offerta per scarsità, qualità o prezzi
  • non trovano l’offerta da nessuna parte
  • richiedono delle varianti prodotto spesso non disponibili

Tu potresti andare a colmare un vuoto di pubblico attualmente non soddisfatto e conquistare un’importante fetta di mercato.

Definisci un catalogo prodotti

La fase di scelta dei prodotti da inserire in catalogo è molto importante perchè ti serve per capire come posizionarti, se per la convenienza o la qualità. Solitamente la giusta via si trova nel mezzo, ma molto dipende anche dal tuo tipo di target (solitamente spende molto? E’ più attento al prezzo?).

Accertati di offrire tutte i prodotti più richiesti dal tuo target, dalle canne da pesca d'acqua dolce (canne da spinning e canne da casting) a quelle d'acqua salata, in diversi materiali, dalle canne di grafite, a quelle in fibra di vetro fino al bambù.

Il tuo catalogo prodotti deve essere specifico ma non scarso, ricco di contenuto (foto professionali e descrizioni chiare) e devi avere la possibilità di mettere le variazioni del prodotto nella singola scheda.

Crea un e-commerce specializzato

Anche se di e-commerce per la pesca non ce ne sono tantissimi, non al pari dei comparatori generalisti, devi ricordarti che il successo risiede nelle nicchie. Se riesci a trovare il tuo preciso target al quale puoi offrire prodotti specifici o di specifici rami di attività, diventerai un punto di riferimento nel tempo.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Trovare una nicchia prima di aprire un negozio online

Ad esempio, potresti specializzarti in prodotti solo per pesca da acqua salata o acqua dolce oppure uno store online dedicato a surf casting, carp fishing, canne da bolognese, da spinning e da jigging.

Puoi quindi raggiungere una nicchia di due tipologie:


  • di prodotto: offrendo solo una determinata categoria di prodotto, ad esempio canne da pesca
  • di target: puoi rivolgerti a una specifica nicchia di clienti, ad esempio potresti decidere di vendere canne da pesca per dilettanti o per professionisti

n e-commerce che risponde in modo specifico ad un’abitudine di consumo precisa ti permette di targetizzare meglio le tue campagne e la tua comunicazione, a patto però che dimostri un’alta conoscenza di quel prodotto o di quel target.

Imposta una strategia di remarketing

Nel caso di un negozio online di pesca è importante conoscere bene il cliente e raggiungerlo quando si sente pronto ad acquistare. Stiamo parlando di una nicchia precisa, che consente forme di comunicazione più personalizzate ed efficaci: lo strumento idoneo per farlo è il remarketing.

Grazie a questa tipologia di campagna puoi inviare contenuti mirati agli utenti tramite diversi canali per farli tornare all’interno dell’e-commerce in momenti diversi ed acquistare quello che avevano già intenzione di comprare.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Come fare remarketing per e-commerce

Ad esempio, con Google Ads puoi creare contenuti dinamici, ovvero contenuti che cambiano in base al tipo di interazione dell’utente sul tuo store di pesca online. In pratica vai a raggiungere utenti che sono interessati in virtù di una qualche interazione che hanno avuto con il tuo brand e che quindi hanno già trovato il tuo negozio di pesca online e hanno già compiuto il primo passo, ovvero quello di lasciarti i loro dati attraverso l’iscrizione ad una newsletter per esempio.

Uno dei canali maggiormente utilizzati per il remarketing è l'e-mail, con il quale puoi inviare delle e-mail personalizzate proponendo:


  • offerte e sconti in virtù di una registrazione
  • proposte di add-selling cioè di prodotti migliori per aumentare il valore del prossimo scontrino
  • prodotti correlati (cross-selling) rispetto a prodotti acquistati in passato

Tutto questo puoi farlo anche tramite degli automatismi con chatbot o banner che appaiono una volta che un prodotto è stato aggiunto al carrello.

Investi sulla visibilità online e offline

Il tuo negozio di pesca online non diventerà famoso se non lo promuovi. Devi quindi investire per attirare traffico al suo interno ma non traffico qualsiasi, bensì traffico da un target specifico. Quali canali utilizzare?

Google Ads

Per guadagnare posizioni nei motori di ricerca, devi aumentare il traffico sul tuo sito. Un e-commerce visitato è un e-commerce di valore, agli occhi di Google e gli investimenti in Ads accelerano questo processo di notorietà. Probabilmente non avrai bisogno di un investimento a 4 cifre, basta cominciare con un budget di 100 euro da allocare ad un A/B test che ti permette cioè di testare 2 campagne. Quella che ti porta a maggiori risultati in termini di clic potrai usarla per il mese n.2.

Social media

Facebook è probabilmente il canale migliore per rintracciare un target spinto dall’interesse della pesca. Creando delle Ads puoi scegliere infatti di personalizzare il tuo pubblico e andare ad intercettare solo coloro che hanno interesse nel mondo della pesca. Inizialmente puoi attivare una campagna con obiettivo aumentare la fanbase della pagina e una volta che i followers avranno raggiunto i primi risultati potrai passare ad altre campagne a obiettivo più diretto.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Vendere sui social e vendere con un e-commerce: integra la strategia

Eventi e fiere

Non dimenticarti che appassionati e professionisti sono grandi estimatori degli eventi di settore. Ottenere uno stand in queste occasioni può essere un’opportunità molto importante per farti conoscere, metterci la faccia, consegnare codici sconto, regalare gadget e fare, in sintesi, brand awareness. Puoi pensare di dedicare un angolo Instagram dove farti le foto con coloro che acquistano presso il tuo stand o attivare dei mini concorsi per la durata dell’evento.

Conclusioni

La pesca online è un settore che conta sempre più appassionati in Italia che hanno quindi bisogno di un negozio di pesca online affidabile. Investire in un e-commerce di pesca specializzato per un prodotto o una nicchia ti consente di conquistare una fascia di mercato con ottime potenzialità di vendita, puntando su qualità e servizio.

Inizia a vendere online

Lascia tu il primo commento al nostro articolo