You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Come fare remarketing per e-commerce

remarketing ecommerce

Come si può fare remarketing con un e-commerce?
Sapevi che la strategia di marketing online se comprende attività di remarketing dinamico è molto più efficace?
Parlano tutti di remarketing ma cos’è? Scopri di cosa si tratta e come farlo con il tuo e-commerce!

Il remarketing per un e-commerce permette di aumentare le vendite grazie ad un advertising mirato e basato solo sul reale interesse da parte degli utenti che per qualche motivo non hanno acquistato

Ne parlano tutti: remarketing, cos’è? Si tratta di una serie di attività volte a far convertire la grande maggioranza degli utenti che vengono in contatto con il tuo ecommerce e che non compiono immediatamente un’azione. Un’attività fondamentale per evitare di perdere opportunità di vendita che il remarketing è in grado di farti cogliere.

Sapevi che mediamente solo il 2% degli utenti entra nel tuo store online e finalizza l’acquisto? Una percentuale molto bassa che lascia però ampio margine per fare in modo che il restante 98% diventi cliente tramite, appunto, forme di remarketing automatico che rintracciano questi utenti.

Perchè le persone non acquistano? Cosa provoca l'abbandono del carrello? Spesso è il prezzo l’elemento decisivo, ma non è l'unico e non è sempre il principale. Ci sono molti altri fattori che contano: la notorietà del tuo e-commerce, il suo aspetto generale, quindi il senso di affidabilità che trasmette. Il remarketing per un e-commerce è anche un’occasione di capire le dinamiche che portano ad una mancata conversione.

Nel dettaglio, succede questo: un utente, accedendo sul tuo sito, dice sì al popup che chiede di accettare l’uso dei cookie sul sito. Da quel momento, uno o più cookies vengono agganciati al browser del navigatore e tracciano la visita sul sito. Quando l’utente abbandona il tuo sito, il cookie che porta con sé viene rilevato dalla tua piattaforma pubblicitaria. A quell’utente comparirà quindi la tua pubblicità.

Rete di ricerca

Fare remarketing significa mostrare la pubblicità ad utenti che hanno già interagito con noi. Una forma pubblicitaria è quella che si utilizza sulla rete di ricerca tramite gli ads di Google e Microsoft. Il remarketing con le ads Google in pratica consiste nel creare annunci mirati ad un target di utenti che ha già interagito con il tuo sito, che possono essere destinati esclusivamente a questo target oppure possono subire un aumento di CPC - costo per clic - per questi utenti.

Aumentare il bidding per gli utenti che hanno già visitato il tuo store aumenta infatti la probabilità che questi ritornino sul tuo sito al momento giusto. Quali sono i vantaggi di fare remarketing tramite Ads di Google?


  • I consumatori vedono una pubblicità contestualizzata, più in linea con i loro interessi
  • Il tuo business vede un aumento dei guadagni, in quanto il remarketing ha un alto ROI
  • Puoi intercettare i tuoi consumatori in modo differente a seconda della loro posizione nel funnel di acquisto

Rete display

La pubblicità display è semplicemente quella veicolata tramite un banner grafico. Questo tipo di promozione è presente su moltissimi siti web e può portare un traffico enorme ad un e-commerce (a patto che la grafica sia accattivante e chiara).

Con il retargeting su un e-commerce tramite rete display puoi mostrare dei banner esclusivamente a quegli utenti che hanno già mostrato interesse nei confronti del tuo store online. Quindi, se un utente ha visitato la pagina shop del tuo e-commerce nella sezione dedicata alle scarpe, quando visiterà un altro sito vedrà un banner grafico con l'offerta di quello specifico paio di scarpe su cui si è soffermato.

Esistono in questo caso due tipi di campagne


  • il retargeting statico, che mostra dei banner grafici uguali per tutti gli utenti
  • il retargeting dinamico, che sfrutta il catalogo dei tuoi prodotti per mostrare dei banner personalizzati per ogni utente

Rete shopping

La rete di Google Shopping è un comparatore di prezzo che si basa sulla pertinenza degli annunci e su un meccanismo ad asta ed un costo per clic (CPC). Permette di variare il bidding in base ai segmenti di pubblico e include nel proprio algoritmo l’utilizzo dei segmenti di remarketing per e-commerce per aumentare il proprio ritorno sull’investimento in automatico.

Per accedere a questa forma pubblicitaria devi garantire un flusso di prodotti sempre aggiornato e formattato nel modo corretto, ovvero con gli opportuni:


  • titoli
  • descrizioni
  • immagini
  • GTIN e codici produttore
  • prezzi
  • disponibilità

E molti altri parametri.

Video remarketing

Sulla rete GDN - Google Display Network - di Google e su Youtube è possibile mostrare ads video agli utenti che hanno già interagito con il tuo e-commerce facendo remarketing video. In pratica le persone che hanno visto un tuo video oppure hanno cliccato sul tuo canale YouTube vedono i tuoi annunci personalizzati proprio mentre utilizzano YouTube ed esplorano video, siti web e app della Rete Display.

Se definisci una parola chiave, un'età e un canale specifici, i tuoi annunci verranno mostrati solo quando esiste una corrispondenza tra tutti questi metodi e l'annuncio allo stesso tempo. Ti basta collegare il tuo account YouTube al tuo account Google Ads.

Remarketing sui social network

Sui social si muove buona parte del traffico che viene poi canalizzato su un e-commerce, per questo motivo fare remarketing tramite i social network ti consente di aumentare quel tasso di conversione che contrariamente si attesterebbe intorno al 2%. Il funzionamento è simile agli altri canali: i tuoi annunci vengono mostrati sul social media a chi ha visitato il tuo e-commerce.

Il potere del remarketing sui social sta nel fatto che puoi pubblicare annunci segmentati in base al comportamento dell’utente quindi la pubblicità è pertinente. Con un pubblico giovane e attivo, Instagram è la piattaforma perfetta per le aziende che si rivolgono ad un target giovane che lo usa per seguire i brand preferiti.

Puoi anche attivare il remarketing su Facebook in modo tale da mostrare i tuoi annunci a chi ha visitato il tuo sito. Devi solo installare il pixel di Facebook su tutte le pagine del tuo ecommerce dove desideri registrare il comportamento dei visitatori.

Il fatto di poter integrare il pixel ti consente di ottenere una grande quantità di informazioni sul tuo pubblico target, la segmentazione del tuo pubblico e l’evoluzione delle tue campagne. Con il pixel puoi combinare entrambe le piattaforme, Instagram e Facebook, per realizzare campagne di remarketing che aumentano le tue vendite e migliorano la portata del tuo brand.

Remarketing su liste CRM

Hai delle liste di contatti nel tuo CRM? Sia Google che i social media permettono di fare pubblicità su queste liste quindi verso utenti specifici con cui sei già venuto in contatto in passato o clienti attuali per fare "nurturing".

Non utilizzi cookie nè pixel ma imposti tu i contatti diretti ai quali vuoi arrivino i tuoi annunci. Esportando la lista contatti del tuo CRM puoi caricarlo ad esempio in Facebook che li associa ai profili eventualmente registrati con quelle email.

Conclusioni

Nella tua strategia di marketing online non può mancare un'attività strutturata di remarketing per e-commerce perchè altrimenti rischi di vanificare gli sforzi fatti su quel 2% di utenti che convertono. Il remarketing dinamico è molto efficace tanto su Google quanto sui social media e permette di aumentare il ritorno sull’investimento perchè vai ad ottimizzare il tuo budget in campagne mirate verso utenti che sai essere interessati nei tuoi prodotti.

Inizia a vendere online

 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo