You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Creare una value proposition per il settore fashion

Creare una value proposition per il settore fashion

Stai cercando la value proposition per il settore fashion dove sei attivo?

Qual è l’elemento differenziante della tua offerta?

Per vendere nell’ambito della moda devi trovare un posizionamento preciso nel tuo mercato quindi una forte e coerente value proposition. Ma come si fa?

Se c’è un settore che vive sulla base della forza di una value proposition questo è il fashion.

Il settore fashion è un campo che vive solo grazie alla value proposition vincente che i Brand sono in grado di trasmettere. La value proposition per il settore fashion di un brand di moda (o un ecommerce che vende prodotti di questo settore) permette di posizionarlo in maniera specifica nella mente del consumatore.

🎯Vuoi saperne di più? Value Proposition

Che sul tuo ecommerce ci sia un solo prodotto o tanti prodotti diversi, devi sempre pensare a cosa ti rende davvero diverso dagli altri

Nel caso di un ecommerce monomarca, la value proposition ha fortemente ha che fare con il brand (è ecosostenibile o è la marca indossata da VIP più importanti di Hollywood?). 

Nel caso di uno store online multimarca, questa ha a che vedere più con il servizio e con l’esperienza di acquisto globale (i tuoi prodotti possono essere cambiati gratuitamente con ritiro a casa in un clic o puoi pagare dopo aver provato gli abiti?).

Sapere dove si posiziona il tuo brand nel mercato per i consumatori è fondamentale per comprendere come affrontare la competizione nel mondo della moda in costante cambiamento.


Trovare elementi di differenziazione di un ecommerce fashion.

Non c'è una categoria come quella della moda che più di altre abbia insegnato quanto è importante la differenziazione, anche se di fatto spesso ciò che diventa di moda lo diventa per una massa.

Anche se parliamo di un ecommerce che non si rivolge ad una nicchia così piccola, l’azienda deve comunque individuare quegli elementi di forza che il proprio target apprezza particolarmente. 

  • Cos’hanno i tuoi prodotti che altri non hanno?
  • In cosa è tanto speciale il tuo servizio di consegna?
  • Perchè i pagamenti del tuo ecommerce sono così sicuri?
  • Quali desideri puoi soddisfare con i tuoi prodotti?

Ogni brand ha le sue caratteristiche peculiari, relative al prodotto e/o al servizio, che lo devono rendere unico e distinguibile nella platea di concorrenti con cui ha a che fare.

Cosa differenzia un brand fashion dai suoi competitor? In che modo la storia del brand entra in connessione e attira la target audience? E cosa fa il brand non solo per rafforzare la propria storia ma anche per assicurarsi di rimanere rilevante in questi anni di cambiamenti?

Questo elemento di differenziazione deve essere comunicato però, sui canali in cui il brand è attivo, in modo coerente e soprattutto integrato con le attività off-line tradizionali. La value proposition deve essere sempre la stessa e non devono esserci errori o discrepanze tra i testi di un sito web, ad esempio e i cartelloni in negozio.


Usare l'emotional branding nella comunicazione.

Sia nel segmento luxury sia in quello basic fino ad arrivare alle nicchie di target più specifici, si sono verificati negli ultimi trent’anni dei cambiamenti che hanno completamente trasformato il mercato della moda. 

I marchi di abbigliamento e calzature usano l'emotional branding come cardine della propria comunicazione, sulla base di una proposta di valore che punta a concetti come l'esclusività, il lusso, la convenienza, la sicurezza etc.

Sono cambiati i consumatori e con loro ciò che li emoziona quindi li spinge a considerare un particolare acquisto. Per vendere è importante conoscere quali sono le corde giuste da toccare con la propria value proposition per il settore fashion.

Un ecommerce di moda sostenibile, che propone cioè capi e accessori realizzati con materiali riciclati e con processi produttivi rispettosi dell’ambiente, sicuramente deve focalizzare la propria value proposition sul rispetto delle persone, del lavoro e dell’ambiente e sulla selezione accurata dei prodotti sostenibili.

Bisogna sempre partire dal target: anche un ecommerce di borse di lusso deve insistere sugli aspetti emozionali legati ai prodotti. Perchè acquistare una borsa da 700 euro se non per sentirsi un po’ VIP e importanti come i personaggi che solitamente la indossano? 

L’appartenenza ad uno status sociale scatena reazioni emotive molto importanti che in tanti nel settore usano. Ma non è l’unico.


Componenti immateriali come value proposition fashion.

Dal punto di vista della comunicazione nel settore moda le componenti immateriali del brand stanno assumendo un’importanza strategica. Le value proposition fanno sempre più riferimento a universi di valori legati all'etica, alla sostenibilità, alla qualità, al rispetto di persone e del pianeta.

Non è più la qualità della pelle con cui viene realizzata una borsa ad essere usato come elemento differenziante di una value proposition per il settore fashion, quando il fatto che quella borsa proviene da pelli sintetiche che non hanno fatto del male a nessun animale.

C’è stato uno spostamento di focus dal materiale all’immateriale, dalla forma alla sostanza, dal concreto all’astratto. Questo perchè l’universo valoriale di riferimento di un brand ora è più importante del brand stessa.

  • In cosa crede il tuo brand?
  • Cosa vuole lasciare ai consumatori?
  • Il tuo ecommerce cosa vuole trasmettere?

Tutto questo ha quindi molto più a che fare con la mission e la vision aziendale, quindi con la value proposition ecommerce.


Esempi di brand e le loro value proposition fashion.

Prendiamo il caso di un brand italiano di lusso conosciuto in tutto il mondo, Valentino. Nella mente dei consumatori, questo brand è sinonimo di eleganza, raffinatezza e romanticismo, tre concetti che ha saputo inserire nella sua storia di business da sempre. La casa di moda si posiziona come marchio esclusivo, comparendo spesso sui red carpet e nei guardaroba dei VIP. Ma tutti i brand del lusso hanno bisogno di distinguersi in qualche modo e Valentino lo fa con un tocco raffinato davvero unico, basti pensare ai frequenti richiami all’arte, la mitologia, la storia e culture diverse nelle sue collezioni.

Stella McCartney è un brand di lusso che però a differenza di Valentino ha fatto della sostenibilità e del rispetto del pianeta concetti importanti della propria value proposition. Questo impegno verso i suoi valori ha dato alla McCartney un posizionamento unico nel mercato del lusso: i suoi clienti che condividono i suoi valori sono attratti dal brand non solo per la sua estetica.

Tiffany & Co è un altro marchio noto in tutto il mondo, un brand nel mondo dei gioielli di lusso il cui posizionamento è profondamente radicato nel legame emotivo tra consumatore e brand; rafforzato dai riferimenti culturali, dal cinema e dalle celebrity. Ed è per questo che, ancora prima di aprirla, una scatola nel suo iconico azzurro è immediatamente riconosciuta come simbolo di eleganza, ricchezza e amore.

Lascia tu il primo commento al nostro articolo