You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Quali sono le competenze tecniche per E-Commerce

competenze tecniche ecommerce

Quali sono le competenze tecniche per ecommerce?

Quali skill è necessario avere per realizzare un negozio online?

Molto dipende dallo sviluppo, ma ci sono competenze più trasversali (e alcune molto specifiche) che entrano in gioco quando devi realizzare un ecommerce. Sapere quali nello specifico sono necessarie ti può aiutare a capire che risorse sono utili per un risultato ottimale.

Al momento della pianificazione del tuo store online devi mettere in conto alcuni elementi più tecnici.

Nel momento in cui devi creare il tuo store online, una delle prime scelte da fare è quella della piattaforma. Ci sono CMS come Prestashop che sono semplici da usare, ma che richiedono comunque competenze utili a capire i moduli necessari per il tuo negozio nello specifico quindi competenze tecniche per ecommerce precise.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Come sviluppare un e-commerce

In realtà tutto comincia dalla scelta di hosting e dominio, un’attività per la quale è certamente utile avere a disposizione un tecnico che possa suggerire i provider migliori e i piani più performanti in base alla natura stessa del tuo negozio. Ci sono server dedicati e server condivisi, piani comprensivi di certificati e dominio e altre features utili

Trovato il piano hosting migliore per le tue esigenze e bloccate tutte le estensioni che possono essere utili al posizionamento del tuo dominio, devi quindi passare alla scelta della piattaforma di sviluppo.

Tieni conto però che sviluppare un e-commerce non si esaurisce con la selezione di un CMS: dalla scelta di dominio e server, si passa alla scelta di un digital CRM per far fruttare al meglio lo store e avere il controllo delle proprie attività. Quindi sarà necessario avere competenze di graphic design e UX, di copy editing e di SEO. Vediamole nel dettaglio.

Grafica & UX.

La creazione di un sito web richiede un occhio grafico fortemente spostato verso la UX, ovvero la user experience. Devi sapere quali sono i percorsi di navigazione che convertono al meglio, dalla struttura alle CTA, dalle immagini ai testi e un grafico professionista ha l’occhio giusto per capire quali sono questi percorsi ideali.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: User experience per e-commerce

Per questo motivo, anche se decidi di usare una piattaforma come Prestashop, individuare il modello grafico (il template) migliore non si esaurisce in una scelta votata al gusto  personale, ma devi valutare:

  • quale sarà la struttura dell'ecommerce, la cosiddetta sitemap, per capire quale modello ti permette di offrire una navigazione migliore di altri.
  • quali saranno le call to action interne, ovvero i bottoni di collegamento tra le pagine, per definire il processo di customer journey tra le sezioni.
  • quante saranno le immagini e i media che prevedi di inserire nel sito, così da individuare template più o meno grafici che ne permettano una visualizzazione ottimale.
  • quanto sarà complesso il sito, quindi quanto sarà grande il catalogo prodotti, per trovare il formato più semplice e chiaro che esaurisca la grande mole di contenuti previsti.

Tutto questo richiede competenze di graphic design voltate alla UX, perchè non basta che un sito sia bello ma deve essere funzionale ad una navigazione il più ottimizzata possibile. E l’ottimizzazione non si improvvisa, ma è frutto dell’esperienza.

Facciamo l’esempio di uno store di vini italiani: molto faranno le immagini e suggerimenti di acquisto, quindi in fase di definizione grafica delle singole pagine e delle schede prodotto devi fare in modo di mostrare da una parte il prodotto (le bottiglie) e dall’altra i collegamento con altre tipologie correlate per guidare nell’acquisto un utente, magari indeciso, su quale cantina è quella migliore per lui.

Ogni scheda descrittiva deve avere lo stesso tipo di informazioni, come il nome, il brand, il codice identificativo, la categoria di appartenenza, le caratteristiche estetiche e/o tecniche del prodotto e ovviamente le immagini. In fase di realizzazione grafica - dal wireframe al disegno vero e proprio - tutti questi elementi devono essere previsti, sia che sia un ecommerce custom sia che sfrutti un template predefinito. annuale.

Sviluppo.

Il passaggio successivo al disegno grafico è quello dello sviluppo. Certamente CMS come Prestashop vanno ad abbattere le competenze grafiche che normalmente sono richieste per progetti personalizzati o basati interamente su codice. Tuttavia, anche piattaforme di questo tipo, richiedono competenze tecniche per accelerare i tempi di realizzazione (se lo sviluppatore o l’agenzia conosce la piattaforma, impiegherà molto meno a realizzare le pagine). 

Si tratta tuttavia anche di una questione funzionale di ottimizzazione tecnica: se non possiedi competenze di sviluppo e ti affidi solo alla semplicità di una piattaforma, arriverà un momento in cui hai la necessità di implementare una funzione senza sapere come fare.

Tra l’altro, anche le piattaforme open source più comuni, come l’utilizzatissimo Wordpress, richiedono competenze tecniche per ecommerce più specifiche, per quanto basti sapere come funziona un CMS, quindi come inserire contenuti e immagini sfruttando un minimo di HTML di base. Anche conoscere i CSS può essere utile, così come saper identificare i percorsi migliori per intervenire sulle pagine direttamente in codice.

Copy editing.

La UX è un concetto che coinvolge anche i contenuti, perchè ha a che fare con l’ottimizzazione dell’esperienza utente. Saper scrivere contenuti ottimizzati vuol dire da una parte riuscire a “capire” cosa gli utenti vogliono leggere e dall’altra soddisfare i parametri tecnici richiesti dai motori di ricerca.

La fase di copy editing non deve mai essere sottovalutata perchè:

  • le persone online leggono diversamente da qualsiasi altro mezzo.
  • la soglia dell’attenzione online è molto più bassa (e questo richiede perciò capacità di sintesi non da poco)
  • un testo deve essere chiaro tanto per gli utenti quanto per i motori di ricerca

Ovviamente non basta saper scrivere: bisogna saper utilizzare strumenti di ricerca delle parole chiave, da cui partire per elaborare testi ottimizzati e bisogna essere degli storyteller per rendere desiderabile ogni singolo prodotto.

La fase di copy editing coinvolge:

  • ogni singola pagina dello store persino la pagina Contatti.
  • ogni singola pagina prodotto (nei titoli, nelle descrizioni brevi e lunghe, nelle caratteristiche tecniche)
  • ogni singolo step di acquisto fino al check-out

Una buona attività di copy editing è prepedeutica ad una corretta ottimizzazione SEO.

SEO.

La SEO è un argomento complesso eppure necessario da considerare quando realizzi uno store online. Tra le competenze tecniche ecommerce non possono mancare quelle relative al buon posizionamento del negozio sui motori di ricerca, perchè se non ti trova nessuno non vendi.

La SEO sui contenuti di un e-commerce deve basarsi prima di tutto su un’analisi dei trend di ricerca così che tu possa incrociare esattamente delle query identificative delle tue pagine e dei tuoi prodotti. Indicizzare una pagina per “giocattoli bambini” oppure “giocattoli infanzia” può fare una grossa differenza perchè le due frasi potrebbero avere volumi di ricerca decisamente differenti. Questo lo puoi sapere solo se sai usare tool per la SEO.

Questi strumenti offrono infatti panoramiche molto dettagliate di come si muovono le ricerche online e ti permettono di capire per quali esatte frasi di ricerca puoi posizionare ogni singola pagina del tuo ecommerce. Devi saper leggere dati come la Difficulty di posizionamento, la concorrenza o i CPC attivi sulle keywords.

C'è poi da considerare la SEO tecnica, che è parte integrante della SEO e verte sulle possibilità di ottimizzazione tecnica di un sito ecommerce. Queste includono, ad esempio, il codice sorgente, i sistemi operativi e le configurazioni del server. Se intendi “ottimizzare” il tuo e-commerce, è necessario conoscere almeno le basi dei linguaggi di programmazione o dei linguaggi di markup comuni. Solo se capisci l’importanza dell'architettura del tuo e-shop e la funzionalità dei server, puoi dare ai programmatori istruzioni significative sull'ottimizzazione e capire quali passaggi saranno necessari.

Da quando Google ha ufficialmente convertito l'ottimizzazione mobile dei siti web in un fattore di posizionamento, la domanda di ottimizzazione tecnica del web è nuovamente aumentata. Ad esempio, un sito deve essere in grado di essere utilizzato senza problemi con dispositivi mobili come uno smartphone per posizionarsi bene nella ricerca mobile. Ecco quindi la terza componente, importantissima, della SEO: la componente responsive.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: E-commerce primo su Google: come fare

Conclusioni.

Le competenze tecniche per ecommerce, come hai visto, spaziano da conoscenze sistemistiche a capacità grafiche fino al copywriting e alla SEO. Va da sè che per un lavoro fatto bene e come si deve o ti rivolgi ad un’agenzia che può contare su figure skillate nello specifico su ciascuna area oppure a singoli professionisti. Del resto, non tutti possiamo sapere tutto ed ogni professionista dovrebbe offrire solo il meglio di ciò che conosce!

Inizia a vendere online

Lascia tu il primo commento al nostro articolo