You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Come creare una value proposition per il delivery food

value proposition per il delivery food

Il tuo locale si è organizzato per il delivery food?

Stai lavorando sulla base di una value proposition differenziante e unica?

Nella ristorazione tutto è destinato a cambiare, perchè cambiano le abitudini di consumo. Meno locali, più a domicilio. Per emergere però è necessario avere una value proposition che offra un vantaggio competitivo. Scopri come!

ASCOLTA L'AUDIO DEL BLOG-POST:

 

Il customer journey dell'acquisto e del consumo del cibo è destinato a cambiare con la digitalizzazione e i grandi stravolgimenti avvenuti nel 2020.

Il food delivery da semplice optional sta diventando abitudine di consumo, accompagnato da servizi sempre più on demand e sempre meno social. Questi fenomeni portano ad uno stravolgimento del modello di business dell'alimentare e della ristorazione che però in qualche modo deve bilanciarsi con il valore della cucina nel nostro paese.

Tuttavia, i piatti buoni non bastano più a convincere una platea sempre più passiva e sensibile solo alla variabile del costo di consegna. Ci vuole una value proposition.

🎯Migliora la tua strategia di vendita con un Ecommerce Manager

La tua proposta di valore deve essere quindi in cima alle tue priorità in un momento in cui a fare la differenza non può essere solo la convenienza. Le persone non acquistano solo in base al prezzo di vendita, si fanno convincere dai brand con i quali sentono di condividere qualcosa.

E’ un processo indiretto e nascosto, che avviene nel subconscio di ognuno di noi: quando abbiamo voglia di mangiare qualcosa di particolare o non abbiamo il tempo di cucinare cerchiamo qualcosa che soddisfi un nostro desiderio più che una necessità. Se fosse solo un bisogno fisiologico, ci accontenteremmo di quello che c’è in dispensa.

Invece, ecco che la value proposition entra prepotentemente negli elementi che alla fine fanno la differenza nella scelta di un servizio di food delivery. Vediamo come.

New call-to-action

Value proposition: di cosa si tratta.

La value proposition è la proposta di valore che fai al tuo mercato. Il valore deve essere differenziante: se comunichi che sei l'unico a fare quel tipo di piatto, oppure che sei uno dei padri fondatori della pizza più buona della città, con una tradizione familiare dal 1800, non stai comunicando nulla di memorabile e di differenziante rispetto agli altri.

Nella ristorazione i “valori” indicano l’insieme dei prodotti e dei servizi che contraddistinguono in maniera inequivocabile quell'azienda e sono specifici per un particolare segmento di clientela. Per questo, nella comunicazione è fondamentale puntare sugli aspetti peculiari dell’attività, facendo però uno sforzo per comprendere cosa veramente il cliente percepisce come valore assoluto, che non per forza coincide con le tue convinzioni. 

Questo discorso diventa ancora più chiaro quando si parla di food delivery: non sei l'unico a consegnare cibo a casa e a farlo nei tempi richiesti dalla clientela. L’elemento speciale deve essere chiaro, lineare, ben definito, devi capire come farlo emergere, renderlo visibile, farlo percepire come affidabile e autorevole.

La tua proposta di valore dovrebbe comunicare tre cose:

  1. dire ai tuoi futuri clienti perché dovrebbero scegliere te invece che i tuoi concorrenti.
  2. spiegare in che modo il tuo prodotto o i tuoi servizi risolvono un problema che i clienti stanno riscontrando.
  3. definire i benefici tangibili e specifici della tua azienda.

Questo discorso spostato sul delivery si può tradurre in queste risposte:

  1. rispetto agli altri i tuoi piatti non arrivano mai freddi.
  2. i tuoi piatti arrivano già caldi grazie a speciali contenitori che non richiedono ai clienti di riscaldarli in microonde.
  3. la varietà del tuo menù ti permette di avere una cena completa, di qualità e biologica dall'antipasto al dolce, ognuno alla giusta temperatura.

Attenzione: la value proposition non è uno slogan, è il tuo messaggio principale, la tua dichiarazione di intenti. Hai notato come nelle risposte precedenti emerga che l’elemento differenziante è la temperatura perfetta dei piatti?

Cosa ti permette di fare una buona value proposition, che sia quindi chiara, esplicita e sempre presente?

  • I tuoi clienti e acquirenti possono capire subito cosa puoi offrire (un servizio di delivery davvero affidabile).
  • Hai un vantaggio rispetto alla concorrenza, da cui ti differenzi, spiegando a potenziali clienti come e perché il tuo prodotto o servizio è migliore o diverso (utilizzi una tecnologia speciale in cui pochi hanno investito).
  • Ti aiuta ad attirare i clienti giusti, coloro cioè che sono adatti alla tua offerta (persone che vogliono poter mangiare appena arrivano i piatti).
  • Aumenti le vendite perché la tua base clienti può riconoscere velocemente e facilmente i benefici che offri (collegato al punto precedente, i tuoi sono veri clienti fidelizzati).

I clienti prima di tutto.

Se nel tuo ristorante fisico la value proposition era la condivisione di un’esperienza, ora devi cambiare approccio. Il food delivery nel 2020 non è desiderio di stare insieme, ma più necessità di non fare aggregazione, almeno non come prima. Come può essere positiva la non condivisione? In tanti modi!

Innanzitutto c’è il valore della famiglia, raccolta sotto un unico tetto. Poi c’è quello dell’introspezione e del tempo per sè, per coloro che abitano da soli e possono concedersi del relax dopo il lavoro comodamente sul divano davanti alla propria serie tv. Poi c’è quella dell’amicizia, per i coinquilini e gli studenti che abitano insieme. Sono tante storie che puoi raccontare grazie agli spunti offerti dalla tua value proposition.

I clienti, in sostanza, arrivano prima di tutto. É a loro che devi pensare, alla loro soddisfazione. Per questo è fondamentale trovare quelle caratteristiche che come servizio di food delivery ti differenziano dagli altri, che spingono il cliente a scegliere te piuttosto che un altro e che permettono di fargli vivere un’esperienza di livello e irripetibile.

Elementi differenzianti e valori unici.

Emozioni e servizio, questi sono gli elementi su cui come ristoratore devi lavorare per un’esperienza di delivery food che ti faccia vendere. 

Emozioni.

I tuoi clienti credono di acquistare un prodotto, in realtà acquistano un valore condiviso. Scelgono il tuo locale perchè comunichi qualcosa che li ha colpiti in virtù di una condivisione di idee. I benefici offerti dal tuo prodotto devono essere in linea con le esigenze del tuo cliente ideale, ma soprattutto con i suoi desideri. Poi collega quei benefici al valore che il tuo prodotto o servizio è in grado di dare e cerca di capire come questo aiuterà la tua clientela, come migliorerà la sua vita e quali risultati potrà vedere dopo che avrà richiesto il tuo servizio di food delivery.

Servizio.

Il food delivery richiede preparazione e organizzazione. Non puoi fare consegne last minute? Almeno accertati di poter rispettare gli orari di consegna. E se la qualità dei tuoi piatti e la loro temperatura non va d’accordo con fattorini veloci e frettolosi, spiegalo bene nella tua value proposition: dichiara ai potenziali clienti che non vendi cibo spazzatura ma cibo per il cuore, oltre che per lo stomaco. Se sono disposti ad aspettare un piatto che meriti l’attesa, ovviamente non dovranno pentirsene, quindi dovrai soddisfare quelle attese.

Conclusioni.

Creare una value proposition è un’operazione non da poco, farlo per un servizio di food delivery è ancora più complesso, per un semplice motivo: la concorrenza agguerrita. Oggi le app che consentono di ricevere cibo a casa sono stracolme di locali che si appoggiano a questi servizi terzi per concludere un maggior numero di vendite. Tuttavia, le attività presenti su queste app incontrano un ostacolo: l’impossibilità di fare emergere la loro vera value proposition e tutto diventa una questione di prezzo.

Come locale che offre cibo da asporto, invece, dovresti riuscire a trovare quella fetta di mercato che o non è soddisfatta di altri servizi di food delivery o semplicemente non sapeva che in giro ci fosse qualcosa di davvero utile per lei. Devi investire nella tecnologia di un sito web che sia anche responsive e consenta prenotazioni e consente da mobile senza problemi, avendo sempre cura di mostrare la tua value proposition in primo piano.

Inizia a vendere online

Lascia tu il primo commento al nostro articolo