You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

User experience ecommerce: come aumentare le vendite

Hai pensato alla user experience del tuo e-commerce?
Oltre alla grafica del sito web, puoi garantire un e-commerce veloce e sicuro?
Tutti quegli aspetti che determinano l’esperienza di navigazione e di acquisto di un utente su un e-commerce fanno parte della user experience. Non basta porre attenzione all’e-commerce design, ci sono molti altri aspetti che devi valutare per offrire un’esperienza al top. Scopri quali!

La user experience per un e-commerce aumenta il conversion rate: in media, i visitatori che portano a termine un acquisto su un sito sono appena l’1,6%

Prestare attenzione a tutti gli aspetti della user experience di un e-commerce vuol dire lavorare per offrire un prodotto - il sito stesso - che aumenti la conversione di un utente in cliente. Se quindi un utente atterra sul tuo e-commerce, non basta: deve acquistare. Se non lo fa (lo fanno in pochissimi), c'è un intoppo che l'ha fermato oppure non era il momento giusto.

Clicca qui se vuoi approfondire di più il mondo dello User Experience Design 

 

Cosa ferma le persone dall’acquistare? La risposta non è univoca ma è possibile identificare delle categorie di problemi tra i più comuni che lasciano il conversion rate al 2%. Fortunatamente, sono tutti ambiti in cui puoi intervenire.

Nel corso degli anni si sono diffuse tecniche di Conversion Rate Optimization (dette anche CRO) che permettono di individuare le problematiche che interessano uno store online per eliminare gli ostacoli al processo di conversione di un utente.

In questo articolo scopriamo insieme gli ambiti di intervento più comuni.

 

Parti dalla struttura dell'e-commerce per una buona User Experience per ecommerce

Nello studio della struttura del tuo e-commerce, devi considerare la facilità di navigazione. Affinché il customer journey sia ottimale, è necessario che l’architettura del sito sia studiata nel dettaglio.

Come si procede?
Dalla sitemap, ovvero dalla struttura delle sezioni del sito web. Devi valutare quali saranno i prodotti da mettere in vendita e le categorie merceologiche di interesse cui dovranno corrispondere i nomi delle sezioni. Di norma bastano poche sezioni che corrispondono a macrocategorie di servizi/prodotti, alle quali vengono associate delle sezioni di II livello più specifiche.

Allo stesso modo, devi prestare attenzione a creare l'alberatura del sito, ovvero l’organizzazione gerarchica dei contenuti, che comprende anche le pagine di prodotto. Ogni scheda descrittiva deve avere lo stesso tipo di informazioni, come il nome, il brand, il codice identificativo, la categoria di appartenenza, le caratteristiche estetiche e/o tecniche del prodotto e ovviamente le immagini.

L’utente cerca chiarezza e semplicità: la struttura di un sito web deve essere pertanto ordinata e logica tanto nel menù di navigazione quanto nell’alberatura del sito che sarà poi letta dai motori di ricerca.

 

L'importanza delle CTA nella User Experience per ecommerce

Una buona disposizione delle call to action, ovvero i bottoni che invitano ad un’azione, è fondamentale per aumentare le probabilità di un clic, quindi di una conversione. Devono essere evidenti, invitare ad un’azione chiara ma non stereotipata ed essere posizionati in modo strategico.

Una CTA prende diverse forme: può essere un bottone colorato in evidenza, un banner più creativo o un pop-up. Secondo la Delhi School of Internet Marketing le CTA personalizzate convertono il 42% in più di visitatori in lead rispetto a inviti all’azione generici.

Quindi i classici "Scopri di più" o "Leggi adesso" non funzionano più di tanto, a vantaggio delle forme più creative che spingono sul vantaggio o sullo svantaggio ("Comincia a dormire meglio la notte" o "Non voglio dormire meglio").

Un pulsante CTA è quindi un elemento interattivo che motiva gli utenti a compiere un passo, ma per farlo questi bottoni devono avere delle caratteristiche che possiamo così sintetizzare:


  • devono focalizzarsi sul vantaggio del clic
  • devono essere semplici
  • i colori devono emergere anche quando il cursore vi passa sopra (effetto hover)


Immagini professionali per la User Experience per ecommerce

Anche l’occhio vuole la sua parte e quando si tratta di e-commerce le immagini fanno una differenza enorme di percezione. Soprattutto nel caso della vendita di prodotti, di cui ha senso visualizzarne un’immagine, gli utenti è dalle foto che capiscono di primo impatto se quel prodotto è ciò che stavano cercando. Per questo motivo ogni scheda prodotto dovrebbe avere due tipologie di immagini professionali:


  • foto su sfondo bianco (che mettono in risalto il prodotto nei suoi dettagli)
  • foto ambientate (che contribuiscono a definire l’utilità di quei prodotti dando loro un contesto d’uso)

In entrambi i casi va scartato il fai da te, perchè nel primo caso è necessaria una light box, una scatola cioè a sfondo unico (bianco o nero di solito) a disposizione dei fotografi professionisti; nel secondo caso è necessaria una bella scena, che si può creare in studio oppure all’aperto ma con le luci giuste.

Investire in uno shooting iniziale e shooting fotografici periodici quando il catalogo si arricchisce di nuovi prodotti è quindi importante per trasmettere una percezione di serietà e professionalità.

Offrire immagini belle, responsive (quindi che si adattano su dispositivi mobile) e professionali migliora certamente l’esperienza di navigazione dell’utente.

 

Velocità e prestazioni di alto livello: elementi chiave per una buona User Experience per ecommerce

Tra i fattori più importanti dell’esperienza di navigazione di un sito e quindi di acquisto di un e-commerce rientra la sua velocità. Le prestazioni di uno store online sono fondamentali perchè se si carica lentamente l’utente lo abbandona e quasi certamente non tornerà più.

La soglia dell’attenzione è sempre più bassa e non puoi permetterti di perdere nemmeno un cliente a causa di quel secondo in più che avrebbe potuto fare la differenza.

Si tratta di un'evidenza scientifica, quella che dimostra la correlazione tra velocità del sito e vendite. Secondo una ricerca commissionata da Google e realizzata da 55 e Deloitte, siti web che caricano le pagine più velocemente fanno sì che un numero maggiore di utenti raggiunga la fase di pagamento.

Ad esempio, nel commercio al dettaglio un miglioramento di soli 0,1 secondi nel caricamento porta un incremento delle visite alle pagine dei prodotti pari al +3,2% e un aumento del +9,1% delle aggiunte al carrello.

Se le persone possono navigare subito e velocemente, non abbandonano l’e-commerce. Gli e-commerce più veloci hanno infatti una frequenza di rimbalzo più bassa. Questi registrano quindi traffico e agli occhi di Google pare siano interessanti per gli utenti. Questi visitano più di una pagina quindi lo store online guadagna posizioni sui motori di ricerca.

 

I contenuti per ottenere successo nella User Experience per ecommerce

Di e-commerce che vendono i tuoi prodotti probabilmente internet ne è pieno mentre, se hai la fortuna di essere uno dei pochi a disporne, non è detto che tu sia avvantaggiato: è importante come comunichi, non solo esserci.

I contenuti di un sito web dovrebbero essere scritti da un professionista Storyteller amante della SEO, perchè l’esigenza è duplice:


  • raccontare i tuoi prodotti in modo interessante, più degli altri
  • farti trovare da Google tramite specifiche parole chiave

Ci vuole quindi un lavoro di content editing che preveda sia un’analisi delle parole chiave che vuoi associare ad ogni pagina, sia un modo di raccontare quei contenuti perchè risultino interessanti agli occhi degli utenti. I due aspetti sono fortemente collegati perchè:


  • se i contenuti risultano interessanti, gli utenti rimangono sul tuo store e magari comprano
  • se l’e-commerce è visitato da parecchie persone Google lo capisce e ti dà punteggio

Quando si parla di contenuti si intendono tutti i testi presenti sul sito, dalla Homepage alla pagina Chi siamo fino alle singole schede prodotti. Non devi tralasciare nulla, trovando un tono di voce che esprima il tuo brand o la tua azienda e usandolo ovunque.

 

Ottimizzare la user experience di un e-commerce in modo che le pagine si carichino velocemente, le chiamate all'azione siano frequenti e originali, i contenuti ammalianti e la struttura chiara e definita è fondamentale non solo per migliorare l’immagine aziendale ma anche e soprattutto in termini di fatturato e generazione di vendite e lead. Non è un discorso fine a sè stesso ma un’attività di più ampio respiro che coinvolge l’intero store.

 

 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo