header-error

Newsletter e-commerce: Come fare per renderla efficace

Newsletter-Template

Come si scrive una newsletter?

E soprattutto come fare per renderla efficace?

Le newsletter sono spesso utilizzate dalle aziende per attirare clienti, aumentare le vendite e fidelizzare. Questo articolo introduce e schematizza pratici suggerimenti su come scrivere una newsletter fin da subito. Da usare come guida pratica per la progettazione di newsletter.

Come creare una newsletter che funziona

Newsletter o e-mail marketing?

Che cos'è una newsletter? Nel marketing una newsletter è uno strumento che consente l'auto-divulgazione di un brand e la comunicazione con i clienti. Questo concetto espresso in modo così generalizzato viene spesso sovrapposto a quello di Direct Email Marketing (DEM). In realtà lo scopo delle due attività è nettamente diverso.

Alla base del concetto di newsletter c’è la precisa volontà di ridurre la distanza tra azienda e cliente. Ha lo scopo di approfondire e creare un canale di comunicazione esclusivo, mira cioè a stabilire una relazione e lo fa attraverso la divulgazione di contenuti efficaci.

Lo scopo e i contenuti delle DEM invece, hanno il preciso obiettivo di portare l’utente ad acquistare i prodotti. Entrambi sono strumenti essenziali che vanno ad integrare la strategia di Inbound Marketing messa a punto da un’azienda. Avremo modo in questo articolo di comprendere come mettere a punto una newsletter efficace.

Newsletter errori da evitare

Molte persone sono convinte che lo scopo principale di una newsletter sia quella di aumentare le vendite. Ma non è così. Le vendite non aumenteranno solo perché viene pubblicata una newsletter. Le newsletter sono essenzialmente uno strumento per favorire le relazioni con i clienti. Avere relazioni con i clienti e far desiderare prodotti da acquistare non sono la stessa cosa.

Tuttavia, coltivare relazioni è assolutamente provato che aumenta la risposta alle vendite.

Quando viene inviata una newsletter, ad esempio, se non ci sono già relazioni tra azienda e cliente, il cliente dubiterà e si chiederà "È davvero un buon prodotto?" oppure "Non è un'azienda sospetta?".

Se al contrario, è già stata creata una relazione con il cliente, la sua reazione di fronte alla newsletter ricevuta sarà completamente diversa, In altre parole, la newsletter è uno strumento che contribuisce indirettamente ad aumentare le vendite.

Suggerimenti per la creazione di una newsletter aziendale

Ecco alcuni suggerimenti per la creazione di una newsletter e su come renderla efficace.

Le newsletter sono uno strumento che le aziende utilizzano per mantenere la fiducia con i clienti. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti di cui tener conto quando ti appresti a creare una newsletter:

  • Considera il lettore. Prima di pianificare una newsletter assicurati che i tuoi contenuti siano chiari e comprensibili per i lettori. Pensa a chi ti legge, a cosa è interessato, a quali informazioni vorrebbe trovare. Se lettore può ottenere informazioni utili nella newsletter continuerà a leggere i tuoi messaggi.
  • Focus ON. Assicurati che i tuoi contenuti siano focalizzati sul messaggio che vuoi trasmettere.
  • Rendi il titolo interessante. I titoli delle newsletter devono essere delle novità. Ciò porta i lettori a leggere l'articolo dall'inizio alla fine o semplicemente a scremare. Prova a usare un verbo o una domanda che provoca curiosità nel titolo.
  • Anche la grafica è importante. Inserisci immagini e foto. Invece del testo, una immagini e locandine, sono considerate più efficaci nell'attirare gli occhi delle persone. L'uso di immagini di attività aziendali, illustrazioni di alta qualità, contribuiranno a rendere vivace la newsletter.
  • Scegli contenuti efficaci e soprattutto utili.Anche questo significa pensare dal punto di vista del lettore
  • Auto-divulgazione. Poiché le newsletter sono destinate ai clienti, non solo presentarsi, ma anche pubblicare feedback dei clienti, opinioni, risposte a domande, ecc. Rafforzerà il legame tra te e i tuoi clienti.
  • Sintesi. Non divulgare troppe informazioni contemporaneamente. Se il contenuto è troppo lungo, i lettori potrebbero non essere disposti a leggere.
  • Frequenza. La frequenza della newsletter deve essere periodica e coerente.

Come scrivere una newsletter?

Quali sono i contenuti che non devono assolutamente mancare?

I contenuti che approssimativamente devono sempre caratterizzare una newsletter sono suddivisi in 4 categorie:

  • Argomenti e nuove informazioni

    Le newsletter possono comunicare informazioni a molti clienti. Pubblicare resoconti su eventi recenti tipo news, convention di carattere mediatico, novità. I clienti fanno molto affidamento su aziende che forniscono informazioni utili. Ma anche fare da guida su come distinguere tra prodotti buoni e cattivi. e aiutare i clienti a non effettuare  acquisti sbagliati, è un ottimo modo per stabilire una relazione sempre più stretta con loro. Quanti clienti possono essere salvati con le conoscenze insegnate dagli esperti? Mostrati esperto nel tuo settore e fidelizzerai i tuoi clienti!
  • Auto-divulgazione

    Scrivi contenuti sulla tua azienda. La location, il team, le attività sociali cui il brand prende parte o partecipa. Filosofia aziendale, scopo aziendale, politica aziendale, missione, visione, attività di contributo sociale. Racconta storie sul percorso e la crescita, ma anche i fallimenti, storie di difficoltà per l'avvio dell'impresa. Con queste informazioni, trasmetterai un’immagine più umana del tuo marchio. Sarà quindi più probabile che i clienti provino sentimenti di buona volontà e fiducia. L'auto-divulgazione è un elemento necessario per favorire le relazioni. Inviando informazioni sull'azienda, puoi acquisire empatia dai clienti. Fai un'auto-divulgazione ogni mese attraverso la newsletter. Le relazioni cresceranno gradualmente. Ma stai ben attento a non cadere nel tranello dell'auto-celebrazione: il rischio di essere etichettato negativamente dagli utenti sarebbe troppo alto.   
  • Educare i clienti

    Anche questo aspetto è molto importante. Sentire parlare di formazione del cliente, può sembrare cosa strana. In realtà le aziende hanno proprio questo compito, quello di educare i clienti. Quando crei la tua newsletter cerca sempre di inserire argomenti utili per i tuoi clienti:
     
    • Come distinguere tra prodotti buoni e cattivi
    • Impegno e storia del prodotto
    • Filosofia e storia dell'azienda
  • Testimonianze

    I clienti non vogliono solo prodotti. Vogliono anche sapere e conoscere le testimonianze di chi ha già fatto esperienza con quel brand, leggere le recensioni, confrontare le impressioni di altri che hanno instaurato un rapporto di fiducia. 

Cosa molto importante da tenere sempre presente è che non si deve fare vendita nella newsletter. I clienti non amano ricevere proposte di acquisto attraverso uno strumento che crea mira invece alle relazioni.

Sarebbe infatti di cattivo gusto se dietro una cartolina con gli auguri di Capodanno si nascondesse una vendita di prodotti. OK invece alle note a carattere informativo tipo "vendo un nuovo prodotto. La caratteristica di questo prodotto è ...", ma nessuna spinta alla vendita. 

E tu quali altre dritte segui per scrivere una newsletter efficace e di successo?

Se vuoi creare la newsletter che si adatta perfettamente al tuo business e ai tuoi obiettivi, contattaci allo 0331.567390 oppure scrivici via email!

Crea la tua newsletter