You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Lead generation per un negozio da parrucchiere

lead generation negozio parrucchiere

Hai un salone da parrucchiere e vuoi portare più clienti in negozio?
Cerchi una strategia di fidelizzazione tramite la lead generation?
Ci sono diversi modi per portare più clienti in salone, promuovere la prenotazione del parrucchiere online e rendere semplici contatti dei clienti fedeli. Scopri come fare lead generation per un negozio da parrucchiere!

Un negozio di parrucchiere deve essere online perchè è qui che le persone decidono quali saranno i loro prossimi parrucchieri

Se un utente cerca un negozio di parrucchiere online si aspetta di trovare informazioni chiare e un percorso di navigazione che soddisfi le sue aspettative. Non puoi tuttavia aspettarti traffico qualificato senza impostare una strategia di lead generation, che punti ad un pubblico geolocalizzato quindi interessato al tuo specifico salone.

La necessità per un titolare di salone da parrucchiere è doppia:

1. conquistare nuovi clienti
2. fidelizzare quelli attuali

In entrambi i casi è necessario sapere come attrarli, in un percorso di conversione che punti su più canali. Non basta, in sintesi, avere una pagina Facebook per dirsi online. Ci sono una marea di possibilità offerte dalla lead generation anche per un negozio di parrucchiere.

Clicca qui se vuoi prima leggere: Lead Generation tutto quello che serve

Devi innanzitutto capire chi è il tuo target: ti rivolgi solo alle donne, agli uomini o a entrambi? Utilizzi delle tecniche o dei prodotti innovativi che ti differenziano? Hai in listino anche trattamenti diversi dalla cura del capello?

Tutte queste domande ti aiutano a definire l’obiettivo di una qualsiasi attività di lead generation che deve essere specifica, non dispersiva.

New call-to-action

Imposta un sistema di prenotazione online

Le persone non amano stare al telefono, preferiscono i messaggi Whatsapp e le prenotazioni tramite app. Lo dimostrano i numeri registrati nel 2020 prima, durante e dopo la pandemia da Covid-19 che ha cambiato tutto, compresi gli e-commerce. I tuoi clienti ormai sono digitali e devi prendere atto delle nuovi fonti di traffico.

Per aumentare le possibilità di avere un’agenda piena su più giorni della settimana, uno strumento utile consiste in un sistema di prenotazione online che permetta ai tuoi clienti di scegliere una data e un orario in base alle disponibilità e a te di poter contare su un’agenda automatizzata.

Di cosa si tratta? Banalmente di una pagina di atterraggio, da promuovere sui tuoi canali online (e perchè no, anche in salone) che integri un plugin di Wordpress o un modulo Prestashop, ad esempio. Puoi inserire questa pagina come link con apertura in nuova pagina all’interno del tuo sito web oppure, se non hai a disposizione un tuo sito, creare una one-page che spieghi chi sei, com’è e dove si trova il tuo salone quindi il link al percorso di prenotazione.

Questi sistemi chiaramente devono parlare con tutte le fonti di prenotazione che normalmente utilizzi: può darsi il caso che alcuni clienti storici e magari avversi alla tecnologia preferiscano chiamare in negozio. Butta l’agenda di carta e tieni il computer in salone: quando ti chiamano simula direttamente una prenotazione con i dati del cliente così da aggiornare in tempo reale le disponibilità degli altri clienti.

Invia email promozionali ai tuoi clienti

Quando i tuoi clienti ti fanno visita in negozio, chiedi loro di compilare un modulo al momento del pagamento con pochi dati essenziali:


  • nome e cognome
  • data di nascita
  • indirizzo e-mail

Tre campi che puoi sfruttare a tuo vantaggio per impostare delle e-mail personalizzate e/o promozionali per mantenere il contatto con loro. Se invece hai la possibilità di usare un computer in salone, puoi inserire tu i dati in un CRM e chiedere la firma digitale per le accettazioni.


  • Nome e cognome ti servono per personalizzare l’e-mail
  • La data di nascita per pensare a offerte speciali per il compleanno
  • L’indirizzo e-mail è il tuo prezioso contatto con loro!

Ricorda solo di inserire le opportune caselle di accettazione del trattamento dei dati (iscrizione newsletter, ricevere comunicazione da parte tua e/o da parte di terzi).

Allo stesso modo, se realizzi una pagina di prenotazione, i dati rilasciati dai clienti devono parlare con il tuo CRM (e devi prevedere gli stessi flag del modulo cartaceo, ma non rendere obbligatori quelli di newsletter e contatti da terzi).

Invia DEM a nuovi database geolocalizzati

Trovare nuovi clienti per un negozio di parrucchiere non è semplice e online puoi puntare solo su attività geolocalizzate. In pochi sono disposti a percorrere più di 30km per un taglio capelli e non puoi chiamare ogni singola persona dei dintorni.

La soluzione può essere quella di inviare DEM, ovvero campagne di direct e-mail marketing, a database di utenti sulla città dove si trova il tuo salone (e limitrofi). Ci sono diverse agenzie che hanno a disposizione database proprietari o terzi di utenti che hanno accettato di ricevere comunicazioni commerciali al momento della sottoscrizione a quella lista e che quindi possono ricevere una e-mail promozionale.

Come funziona un'attività del genere?
Innanzitutto individua un database idoneo, che presenti cioè contatti che si sono registrati in virtù di un qualche interesse affine alla tua attività. Se la lista in questione proviene da un magazine di auto e moto e il tuo è un salone specifico per donne, non puoi aspettarti conversioni alle stelle.

Poi definisci la zona entro cui circoscrivere l’invio: le agenzie di e-mail marketing hanno la possibilità di restringere l’invio ai CAP o alle zone geografiche. Questo comporta però due conseguenze:

1. i volumi si riducono, quindi la DEM sarà ricevuta da meno persone (ma più in target)
2. i costi aumentano, perchè più è specifica la richiesta e maggiore sforzo è richiesto all’agenzia

Per quanto riguarda questo secondo punto, gli invii di questo tipo solitamente si pagano a CPM, ovvero a un costo ogni 1.000 invii, una fee fissa in pratica a prescindere dai clic o dalle conversioni (non è un costo a performance). Tuttavia puoi richiedere una percentuale di open rate garantita, ovvero una % di aperture minime che l’agenzia deve appunto garantirti una volta effettuato l’invio (oscilla dal 2 al 10%).

Attrai traffico dai social con un lead magnet

Inutile dire che non puoi non considerare i social network nella tua strategia di lead generation, perchè ormai buona parte del business, anche se può contare solo su un punto fisico, proviene da questo canale.

Su Facebook ad esempio puoi attivare delle Ads a obiettivo proprio lead generation: puoi quindi impostare un percorso tale per cui gli utenti ti rilasciano i loro dati, ma tu in cambio devi garantire qualcosa. Si tratta del lead magnet, l’incentivo cioè che spinge le persone a lasciare un dato personale come il numero di telefono o l’indirizzo e-mail. Quale lead magnet potresti offrire con il tuo salone?


  • Uno sconto dedicato
  • Un trattamento omaggio
  • Un 2 x 1
  • Una guida alla ricerca del colore perfetto per i propri capelli
  • L’accesso a un tutorial video per un trattamento fai da te

Queste possibilità aprono diverse porte: una prenotazione in negozio (le promozioni e gli omaggi), un contatto da coltivare in seguito con una promozione (la guida) e la fidelizzazione online con crescita del database (accesso al tutorial).

Tutti questi sono validi incentivi per un utente, devi solo capire, per il tipo di salone in cui lavori, quale si presta meglio per il tuo target di clientela.

Conclusioni

Fare lead generation per un negozio di parrucchieri vuol dire cercare di contattare utenti da trasformare in contatti quindi in clienti. Non è semplice e questo richiede la definizione di una strategia a monte che consideri il tipo di target a cui ti rivolgi e il servizio che puoi offrire. Infine, non sono attività una tantum ma vanno inserite in un percorso più ampio nel tempo.

Inizia a vendere online

 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo