You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

10 metriche di Amazon Advertising che devi conoscere

metriche amazon advertising

Stai realizzando vendite su Amazon?

Sai esattamente cosa sta andando bene e cosa su su Amazon Advertising?

Per capire se un investimento su Amazon sta dando i suoi frutti, devi assolutamente conoscere le metriche di misurazione dei risultati. Ecco i 10 indicatori di performance che devi conoscere!

ASCOLTA L'AUDIO DEL BLOG-POST

 

Avere un'idea chiara delle performance delle campagne pubblicitarie su Amazon ti consente di capire se stai ottenendo il ROI desiderato.

Monitorare le metriche di Amazon Advertising quindi degli sforzi che stai compiendo per spingere le tue vendite è fondamentale, l'unico segreto vero di chi investe con intelligenza e chi improvvisa. Non ci sono indicatori meno utili di altri: tutti contribuiscono a darti un'idea delle performance delle tue campagne.

🎯Clicca qui se vuoi prima leggere: Vendere sui Marketplace

Non basta lanciare una campagna su Amazon Advertising per sperare di ottenere un qualche risultato. Devi partire con una solida strategia pubblicitaria, quindi sapere con esattezza quali risultati vuoi raggiungere. Banalmente, quanto deve costarti un clic per consentirti un margine sull'investimento senza realizzare una perdita? Quante vendite devi realizzare per coprire l'investimento su un singolo prodotto?

Tutte queste informazioni servono per capire se i dati che ottieni dalle statistiche a X giorni dal lancio delle campagne sono positivi oppure indice di una perdita. La valutazione costante delle performance delle campagne deve essere una prassi e fortunatamente Amazon mette a disposizione molte metriche che possono aiutare i venditori ad effettuare efficienti analisi pubblicitarie.

New call-to-action

Impression.

Ne hai sentito parlare anche su altri canali, come i social media: su Amazon le impression rappresentano il numero di volte in cui un annuncio è stato mostrato agli utenti, quanto spesso quindi l'hanno visto. Ti offre solo una panoramica di quante persone, per svariati motivi, hanno visualizzato il tuo annuncio. Di conseguenza come dato preso singolarmente non ti dice se la campagna ha avuto successo, perchè non permette di capire quanti utenti hanno ritenuto utile l’annuncio. 

Ricorda solo che se il tuo numero di impression è elevato, significa che l’annuncio sta ottenendo elevata visibilità, che non paghi, perchè ciò per cui paghi sono i clic. Amazon ti offre il numero totale di impressioni per ogni campagna e target.

Clic.

I clic rappresentano il numero di volte in cui gli utenti cliccano su un annuncio e ti dà una prima indicazione dell'interesse degli utenti. Se hanno fatto lo sforzo di cliccare sul tuo annuncio, vuol dire che qualcosa dello stesso, come il titolo o la breve descrizione ha incrociato i suoi interessi. 

Ogni clic ha un costo, in quanto le campagne pubblicitarie su Amazon sono di tipo pay-per-clic, ma chiaramente quanti più clic registri tanto maggiori sono le probabilità di vendere.

CPC.

CPC sta per "costo per clic" e rappresenta l’importo medio speso per un clic (quanto ti è costato) e viene calcolato dividendo la spesa totale per il numero totale di clic. Hai investito 20€ e realizzato 100 clic? Un singolo clic ti è costato 0,20€. 

Come funziona il sistema a CPC degli annunci? Devi fare un’offerta che corrisponde al massimo che sei disposto a pagare per un clic sul tuo annuncio e indipendentemente dalla tua offerta per clic, pagherai un centesimo in più della seconda offerta più alta per la stessa parola chiave. 

Ad esempio, se fai un’offerta di 3€ e la seconda offerta più alta è 2€, il tuo costo per clic sarà solo 2,01€ anche se la tua offerta è stata di 3€ perchè supera quella più bassa della tua. Ovviamente, quanto più è basso è il CPC, tanto maggiore sarà il ROI: meno paghi un clic e più margine realizzi!

CTR.

Il CTR (Click Through Rate) rappresenta la percentuale di acquirenti che visualizza l'annuncio e fa clic su di esso, il rapporto quindi tra i clic su un annuncio e le impression per quell’annuncio. Indica la frequenza con cui gli utenti cliccano su un annuncio quando viene mostrato loro, dato ulteriore dell'interesse degli utenti nei confronti del tuo annuncio.

Questo dato permette infatti di fare delle preliminari valutazioni sull’efficacia dell’annuncio, perchè hai una prima informazioni su una conversione non trascurabile, cioè quella tra la visualizzazione dell’annuncio e il clic. Se registri un elevato CTR vuol dire che il tuo annuncio sta attirando l’attenzione degli utenti, mentre un basso CTR indica che sono pochi gli utenti che, rispetto a quello che stanno cercando, trovano il tuo annuncio interessante al punto da cliccare su di esso. Cosa fare in questo secondo caso? Migliorare le parole chiave da te utilizzate nella campagna, ad esempio, usandone altre di maggiore rilevanza rispetto ai termini di ricerca usati dagli utenti.

Tasso di conversione.

Il dato che tutti i venditori su Amazon vogliono sapere una volta lanciata una campagna è proprio questo. Il tasso di conversione rappresenta il numero di utenti che ha acquistato il tuo prodotto dopo essere arrivati sulla scheda prodotto. Hanno visto l'annuncio, hanno cliccato e hanno acquistato. Si ottiene come divisione tra il numero di ordini ricevuti e il numero totale di clic sull’annuncio.

Se stai registrando un tasso di conversione basso vuol dire che il tuo annuncio non sta funzionando e che devi quindi migliorare le parole chiave scelte per la campagna e/o quelle usate nelle schede prodotto che hai creato.

Vendite pubblicitarie.

Le vendite pubblicitarie rappresentano i ricavi che stai realizzando grazie agli annunci pubblicitari. Sono calcolate come l’ammontare ricevuto, inclusi sconti, resi e rimborsi e rappresentano quindi un incasso lordo. Devi togliere quindi i costi e le commissioni per determinare le vendite nette.

Quando gli acquirenti fanno clic su uno dei tuoi annunci e successivamente acquistano uno dei prodotti pubblicizzati, la vendita viene attribuita infatti alla tua campagna pubblicitaria. Il periodo di tempo utilizzato per la misurazione degli acquisti dopo un clic è detto finestra di attribuzione. Se un acquirente torna sul prodotto e lo acquista entro il periodo della finestra di attribuzione, la vendita viene inclusa nei dati sulle vendite.

Spesa pubblicitaria.

La spesa pubblicitaria rappresenta l’importo totale, espresso in euro, di budget pubblicitario speso per il periodo di tempo selezionato quindi il totale degli addebiti per i clic di un annuncio di un prodotto. Nei report Amazon viene indicata la spesa per ogni campagna e target. La spesa può essere misurata in vario modo (totalità delle campagne create, singola campagna, gruppo di annunci e parole chiave).

ACos.

Il costo pubblicitario delle vendite (ACOS) è la percentuale delle vendite che è stata spesa in pubblicità ovvero l’ammontare speso per una campagna diviso per le vendite totali durante la campagna. In sintesi quanto ti sta costando la pubblicità rispetto al margine che hai. Si tratta di un indicatore importante che descrive l’efficienza della tua strategia pubblicitaria su questo marketplace.

Questo parametro si calcola con la formula:

ACoS = 100 * ([spesa pubblicitaria totale] ÷ [vendite totali])

Non sempre un ACoS molto basso è indice di buone performance perchè dipende dai tuoi obiettivi di vendita. Se il tuo obiettivo principale per un determinato prodotto è mantenere i tuoi margini di guadagno sulle vendite, allora un ACoS basso è positivo. Quando questo parametro è basso, infatti, significa che è stata spesa una parte contenuta di budget per generare una vendita. 

Se però il tuo obiettivo per un prodotto è venderlo velocemente, allora puoi essere disposto a sacrificare una parte del tuo margine per far girare più merce, quindi ad avere un ACoS più elevato.

RoAS.

Il ROAS (Return On Advertising Spend) è il rapporto fra le vendite totali di un prodotto e la spesa pubblicitaria totale, ossia esprime le vendite generate per ogni euro speso in pubblicità. Si tratta dell'inverso dell'ACoS e in generale un RoAS minore di 1 è da considerarsi decisamente negativo, mentre maggiore è il RoAS e migliore sarà l’efficienza della campagna. In pratica misura la quantità di denaro che si guadagna per ogni importo speso in pubblicità.

TACoS.

Il TACoS è un indicatore del rapporto percentuale fra la spesa pubblicitaria e le vendite generate. In pratica misuri la spesa pubblicitaria in relazione al totale dei ricavi generati quindi puoi analizzare l’impatto diretto della pubblicità sull’aumento delle vendite. Si tratta di un vero indicatore delle performance delle campagne in funzione del ROI della pubblicità.

Conclusioni.

Un investimento in pubblicità richiedere un ritorno sull’investimento adeguatamente alto da giustificarlo. Come puoi sapere se le tue campagne su Amazon stanno dando i risultati sperati? Misurando tutte le metriche che il marketplace ti offre una volta che hai attivato una campagna. Non perderne nemmeno una: tutte sono utili per capire se stai sprecando soldi o meno.

Inizia a vendere online

 

Lascia tu il primo commento al nostro articolo