header-error

Sai perché utilizzare un sito per fare ricerche è una delle principali cause di abbandono del carrello?

Foto-3

Hai analizzato i dati del tuo e-commerce e ti sei accorto che sono numerosi gli utenti che abbandonano il carrello?

Hai il sospetto che il tuo negozio virtuale sia solo un metro di paragone utilizzato dagli utenti? 

Ma sei sicuro sia solo questione di benchmark?

5-Strategie-Per-Aumentare-Conversioni-pt-1

 

Smetti di perdere ordini! Scarica la guida e applica le 5 STRATEGIE VINCENTI direttamente sul tuo e-commerce! AZIONI PRATICHE che puoi fare fin da subito che faranno aumentare le tue vendite!

Scarica e-book 

La tendenza...

Il carrello, un  fantastico contenitore virtuale dove le wishlist rappresentano le nostre reali necessità e non. 

La tendenza di riempire i carrelli di oggetti, abiti, elettronica e quant'altro non riguarda solo i shopaholic 2.0 incalliti, ma ha contagiato tutti, dai millennials alle persone un po' più agée. 

Tutte le statistiche ci mostrano che il numero di acquisti online è in costante aumento,

Infatti nel 2017 l'e-commerce ha generato a livello mondiale ben 2.300 miliardi di dollari di vendite e gli esperti prevedono di raggiungere i 4.500 miliardi nel 2021 (Shopify).

immagine trend di fatturato ecommerce

Questi numeri farebbero presupporre che i consumatori 2.0 hanno le idee ben chiare rispetto a quello che cercano in quanto arrivano all'acquisto reale dei prodotti cercati.

Ma allargando l'analisi ad altri parametri, si evince che questa crescita costante non riguarda solo il fatturato ma anche il numero di carrelli abbandonati.

 

Perché continuiamo a riempire carrelli senza mai arrivare ad un acquisto, facendo impennare le statistiche dei carrelli abbandonati?

Vi assicuro, non è solo una questione di fare Benchmark.

Infatti accade spesso di dare un'occhiata ad un sito e-commerce, di mettere oggetti nel carrello durante l'orario di ufficio posticipando l'acquisto in un altro momento della giornata o nel week end.

Oppure capita di essere alla ricerca del regalo perfetto per una ricorrenza e una volta trovato quello che fa per noi, ci dimentichiamo di tutti i carrelli che abbiamo riempito.

Abbiamo capito che ci  sono numerose ragioni per cui abbandoniamo i carrelli, prima su tutte l'INDECISIONE.

Facciamo un sacco di ricerche online dello stesso articolo, andando a caccia del modello migliore, del prezzo migliore, dello sconto più alto e di mille altre sfumature.

 

Ma il proprietario di un e-commerce, che vede il suo tasso di abbandono del carrello crescere day by day, cosa potrebbe fare per contrastare questa tendenza?

Purtroppo non si può combattere la curiosità degli utenti e la loro continua ricerca quasi compulsiva, ma si possono avere degli accorgimenti per offrire agli utenti un Customer Journey a dir poco perfetto.

E in caso di carrello abbandonato?  Ricordare al cliente che, qualche giorno prima, aveva scelto proprio quell'oggetto tra tutti quelli presenti nel web e cercare di riportarlo all'idea di acquisto magari con un piccolo incentivo.

Ma vediamo subito un primo un primo accorgimento SEMPLICE ma che fa una GRANDE differenza.

1- Consentire ai clienti di modificare il carrello quando tornano su un oggetto

Un utente alla ricerca di un articolo, spesso ne seleziona diverse versioni (prezzi, caratteristiche, colori), le aggiunge al carrello, per poi rimandare la decisione finale.

Quando arriva il momento della scelta finale, apre il carrello e inizia a riguardare il primo oggetto selezionato, per poi passare ai successivi. 

Se il sito non consente di modificare il carrello quando si ritorna su un articolo, l'utente resta bloccato sul primo oggetto aperto e se volesse cambiare qualcosa (colore, taglia, grandezza) è obbligato a eliminare l'oggetto dal carrello e rifare tutto il percorso di ricerca. 

Risultato: il cliente si annoia e abbandona il carrello. Dare al cliente la possibilità di modificare il carrello quando torna è una gran bella agevolazione. Il viaggio dell'utente continua, sarà lui  a pilotarlo e senza intoppi.

benchmark

 

PS: è importante aggiungere a fianco di ogni articolo i pulsanti + e -, oppure un menù a tendina per aumentare o diminuire con facilità il numero di articoli selezionati. Per eliminare gli oggetti dal carrello, non dimenticare di inserire il classico pulsante con il simbolo X oppure un pulsante con rimuovi/elimina.

 

IN PILLOLE

Rendi la navigazione smart, non distoglierai l'utente dal portare a termine l'acquisto.

Vuoi sapere quali altre azioni pratiche puoi fare sin da subito per far diminuire il numero di carrelli "riempiti&abbandonati" nel tuo e-commerce?

Scarica l'e-book "10 AZIONI PER DIVENTARE UN E-COMMERCE CHE FATTURA E NON UN BENCHMARK" e inizia a guadagnare!

Scarica E-book