header-error

Piattaforme e-commerce: come scegliere quella giusta

VH-Piattaforma

Hai in progetto l’apertura di un e-commerce per vendere online?

Hai già individuato la piattaforma che meglio si adatta al tuo nuovo business?

La scelta del software CRM -Customer Relationship Management- deve essere ponderata.

Il CRM deve adattarsi il più possibile alle esigenze del tuo negozio online in termini di numero di prodotti, funzionalità necessarie, complessità del catalogo prodotti.  

Ogni piattaforma è diversa. E' fondamentale però aver stilato un business plan del progetto e dei processi di vendita che si intendono adottare prima di procedere con l'apertura dell'e-commerce.

I migliori CRM per e-commerce per iniziare a vendere online

 

Cosa devi valutare prima di aprire il tuo e-commerce

Gli e-shop non sono tutti uguali ed è fondamentale prestare attenzione a tutti gli elementi che li compongono quando si decide di crearne uno. Ed è bene tener presente che la piattaforma di un e-commerce è proprio uno di quegli elementi che può fare la differenza in termini di fatturato.

Nel 2018, il 40% della popolazione mondiale, ha effettuato un acquisto online e anche quest'anno il trend del commercio elettronico è in costante crescita. Tuttavia sono sempre di più gli e-commerce, generalisti o specializzati, per cui diventa fondamentale distinguersi per usabilità e varietà di prodotto, ma non solo. Bisogna farsi trovare. E' bene infatti inserire nel proprio business plan, anche l'aspetto di promozione del proprio e-shop, dalle campagne sponsorizzate (Google Ads o social network) fino alla più articolata marketing automation.

Prima di decidere su due piedi quale piattaforma e-commerce utilizzare, è fondamentale fare un'analisi del tuo sito ecommerce:

  • Quanti prodotti venderai?
  • Chi sono i tuoi clienti?
  • Nel tempo quanti utenti nuovi aggiungerai?
  • Applicherai degli sconti? Di che tipo, a percentuale, a importo fisso, entrambi?
  • L’e-commerce sarà solo in italiano?
  • Avrai bisogno di uno shop multilingua?
  • Che tipo di pagamenti e spedizioni consentirai?
  • Hai intenzione di gestire automatismi, ad esempio per il recupero carrelli abbandonati?
  • Hai già considerato campagne di promozione (social media, google ads, etc)?

Bisogna considerare anche l’usabilità lato back-end della piattaforma. La gestione dello store online lato back office deve essere alla portata di chi si occuperà delle modifiche e degli aggiornamenti nel tempo. (Hai conoscenze anche base di sviluppo? Una risorsa dedicata?).

Se a lavorarci infatti sarà una persona con minime conoscenze di sviluppo, allora dovrai scegliere una piattaforma semplice e intuitiva.

In ultimo ma non meno importante bisogna sempre avere un occhio di riguardo sulla sicurezza de sito. Sicurezza e commerce  = fiducia da parte degli utenti.

Scegliere la piattaforma open source o ospitata?

Oggi è possibile scegliere tra due tipi di piattaforme e-commerce, ovvero quelle open source e quelle completamente ospitate. La terza soluzione è quella più dispendiosa in termini economici: la realizzazione ex novo da un’agenzia dell’intera struttura dello store online.

​Un e-commerce realizzato tramite piattaforma open source è un sito creato con un software a codice aperto. Ciò significa che è possibile scaricarlo in modo gratuito, installarlo sul proprio server ed utilizzarlo in modo del tutto libero. Un e-commerce realizzato con delle piattaforme ospitate invece utilizza software su piattaforme esterne che richiedono il pagamento di un canone mensile.

New call-to-action

Piattaforme open source per e-commerce

Le piattaforme open source per e-commerce tra le più utilizzate sono Prestashop, Magento e WooCommerce. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei tre top player dei CMS open source.

E-commerce con Prestashop

Un e-commerce con Prestashop è indicato per chi ha sì un numero considerevole di prodotti ma non un grande negozio, come le piccole imprese start-up. Soluzione intermedia tra un piccolo store online e uno più importante, è una delle piattaforme open source tra le più complete e semplici da usare. Infatti consente una facilità di utilizzo nella gestione delle offerte e una velocità di caricamento importanti. Questo è proprio il motivo principale del suo successo: un'interfaccia user-friendly con una gestione dell'inventario semplice.

Prestashop consente anche una personalizzazione abbastanza vasta del tema con il Live Configurator, essendocene più di 3.500 tra cui scegliere. La sua composizione modulare in continuo aggiornamento permette di aggiungere sempre nuove funzionalità. Non si tratta infatti di un CMS open source basico o destinato solo alle piccole attività: è possibile cambiare layout e aggiungere funzionalità avanzate per personalizzare il proprio e-commerce senza sacrificare la professionalità del risultato. Uno dei brand internazionali che utilizza questa piattaforma è McDonald’s, a dimostrazione della validità dello strumento.

Con Prestashop si possono inserire coupon e codici sconto, impostare le spedizioni con corriere e le procedure per il check-out. Scaricando plugin ed estensioni è possibile inserire ulteriori modalità di spedizione degli ordini, installare applicazioni per la sicurezza come il backup dei dati e impostare l’ottimizzazione sui motori di ricerca o per l’integrazione dei cookies.

Prestashop ha diversi limiti se il negozio online diventa più grande ed è quindi una buona piattaforma per le piccole e medie imprese, ma non oltre. Inoltre molti moduli che per altre piattaforme sono gratuite in Prestashop si pagano (ad esempio le impostazioni per l’ottimizzazione SEO o l’inserimento del banner obbligatorio della cookie law).

E-commerce con Magento

Un e-commerce con Magento è indicato per uno store online che presenta una grande quantità di prodotti a catalogo. E' indicato per imprese di grandi dimensioni, infatti brand internazionali come Nike e Samsung hanno scelto questa soluzione. Se è necessario impostare un numero veramente importante di prodotti/servizi, bisogna considerare di utilizzare un server adatto, per operare in maniera ottimale (così che l’e-commerce non presenti rallentamenti).

Magento è sicuramente una delle piattaforme per e-commerce più conosciute ed utilizzate. Offre una versione gratuita (Magento Open Source) e una a pagamento più avanzata (il team Magento invia un preventivo a seguito di contatto da parte dell’utente).

Anche un e-commerce realizzato con Magento risulta di facile navigazione. Si possono inserire moltissimi prodotti e di ognuno rendere disponibile una descrizione accurata, un “carosello di immagini” e lo zoom sul prodotto per verificarne le caratteristiche.

Uno dei limiti di Magento è proprio la ricchezza delle sue possibilità, che richiede uno sviluppatore dedicato che possa gestire al meglio lo shop online. Per quanto facile, chi non ha basi di sviluppo web potrebbe trovarsi ad un punto di difficoltà. Infatti anche solo la personalizzazione del tema, richiede esperienza e conoscenza di PHP e altri linguaggi di programmazione.


E-commerce con WooCommerce

Un e-commerce su Woocommerce è uno store online creato con Wordpress. Si tratta del plugin tra i più utilizzati su WP con tante funzioni disponibili, dalla possibilità di impostare prezzi, metodi di pagamento personalizzati, disponibilità prodotti e persino la funzione di shop multilingue. 

Nelle impostazioni del plugin, è possibile inserire le Categorie, utili per creare i filtri nello shop e facilitare la navigazione dei propri clienti. La piattaforma offre diverse schede personalizzabili. dove impostare il prezzo di listino, il prezzo scontato, i dati dell'inventario, di spedizione, i prodotti correlati e gli attributi.

Dal pannello amministrativo, potrai visualizzare uno storico degli ordini gestendo il magazzino direttamente da qui. Per funzionare Woocommerce ha bisogno di alcune pagine essenziali come cart, account, shop e check out. Se non le hai caricate, nel Page Setup del plugin è possibile crearle automaticamente.

Una nota dolente di Woocommerce è rappresentata i continui e necessari aggiornamenti del plugin. A differenza delle altre piattaforme open source, essendo un plugin a tutti gli effetti, è necessario procedere agli aggiornamenti quando disponibili. Tali aggiornamenti potrebbero causare la perdita di alcune personalizzazioni fatte nel tempo, motivo per cui è sempre consigliabile affidarsi ad un professionista per la sua manutenzione.

Piattaforme ospitate per e-commerce

Le piattaforme ospitate per e-commerce prevedono, a fronte del pagamento di una quota mensile, la possibilità di avere uno store online completo e facile da personalizzare. Shopify è sicuramente la piattaforma ospitata per e-commerce più semplice da utilizzare e la più performante.

E-commerce con Shopify

Tra le piattaforme ospitate per e-commerce Shopify è una di quelle con il maggior successo, grazie agli oltre 100.000 negozi online. Se sei interessato ad aprire un e-commerce in questo modo, devi solo registrare un account, scegliere un piano che prevede una quota mensile e personalizzare il tuo store online con foto, descrizioni e prezzi e pochi altri parametri. Per negozi online più complessi, invece, è possibile configurare molte più caratteristiche, costruendo ah hoc l’aspetto del sito fino alla gestione delle scorte di magazzino.

Con Shopify è possibile, tramite oltre 1500 app, aggiungere tante funzionalità per il tuo negozio. Dalle recensioni di prodotti ai pop-up, alle chat, puoi usufruire di rapporti avanzati, impostare diverse opzioni di spedizione, gestione dell'inventario e integrare lo store con i più diffusi tool online come MailChimp, Quickbooks o Zero.

I piani partono da $9 (Shopify Lite, Shopify di base, Shopify e Shopify avanzato), ha un supporto clienti H24 per 7 giorni su 7 e possiamo considerarla una soluzione pronta all'uso. Tramite la piattaforma infatti è possibile fare tutto, compreso l'acquisto del dominio e del piano hosting. Si tratta delle piattaforma perfetta per chi non ha molto tempo e preferisce delegare la gestione del negozio online a professionisti.

In conclusione

Ogni piattaforma ha caratteristiche diverse ed è in base a quelle del tuo e-commerce che dovresti sceglierla. Quelle open source sono gratuite ma richiedono un minimo di investimento per una personalizzazione un po' più spinta e un upgrade delle funzionalità. Quelle ospitate invece, sono complete di molte funzionalità, ma tutto dipende da pacchetto scelto, il che potrebbe rendere la scelta non proprio più economica.

Sii sicuro di scegliere la piattaforma per e-commerce giusta per te prima di lanciarti nella vendita online!

New call-to-action